Cronaca

Divieto di balneazione dopo la segnalazione di un turista: in attesa degli esami

Singolare vicenda a Porto Cesareo: il personale di Asl ha suggerito all'amministrazione un provvedimento urgente dopo la segnalazione di un bagnante

Un tratto della Riviera di Levante.

PORTO CESAREO – Un’ordinanza di divieto di balneazione emessa per un tratto di mare antistante una zona molto centrale di Porto Cesareo e segnalata in loco con molto ritardo.

Mercoledì scorso il personale del dipartimento Prevenzione di Asl è intervenuto, a seguito di una segnalazione telefonica, sul tratto di litorale compreso tra via Olivieri e via Colombo, sulla spiaggia della Riviera di Levante. Una macchia oleosa fluttuante sulla battigia aveva infatti attirato l’attenzione dei presenti e, in particolare, di un turista.

Sono stati prelevati dei campioni di quello che a prima vista è sembrato liquido di “natura idrocarburica” (probabilmente carburante) e, in attesa dell’esito dell’esame condotto da Arpa Puglia, è stata  proposta all’amministrazione comunale l’emissione di un’ordinanza urgente per il divieto di balneazione.

Il provvedimento è arrivato il giorno dopo, a firma del sindaco Salvatore Albano (è consultabile sul sito istituzionale del Comune) ma gli appositi avvisi sono stati sistemati in loco con molto ritardo. I risultati delle analisi sono attesi per i prossimi giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divieto di balneazione dopo la segnalazione di un turista: in attesa degli esami

LeccePrima è in caricamento