rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca Poggiardo

Nel 2011 rubò cavi dalla ferrovia. Sconterà pena residua di oltre otto mesi

Un 31enne di Poggiardo, arrestato due anni addietro per un furto sulla linea ferroviaria che congiunge il suo comune a Sanarica, è stato ristretto ai domiciliari. Nel mese di agosto del 2011, sradicò 300 metri di rame dal binario, mettendo a repentaglio la sicurezza dei convogli

POGGIARDO – E’ finito agli arresti domiciliari Salvatore Toma, un 31enne di Poggiardo, che dovrà scontare una pena residua di otto mesi e sette giorni di reclusione, per furto aggravato. Il provvedimento è stato disposto dalla Procura della Repubblica di Lecce, in riferimento ad un episodio avvenuto nel mese di agosto di due anni addietro, ai danni delle Ferrovie del Sud-Est e per il quale, almeno inizialmente, fu accusato di ricettazione assieme ad un complice minorenne.

L’uomo, infatti, che allora lavorava come pizzaiolo, si recò nel tratto dei binari che congiungono la stazione di Poggiardo a quella di Sanarica, per sottrarre 300 metri di cavi elettrici, dai quali avrebbe poi ricavato il rame da rivendere, per un valore di circa 500 euro. CC Poggiardo TOMA Salvatore-2

Fu soltanto per un miracolo che, in quell’occasione, non si registrarono incidenti. Il passaggio a livello restò sollevato e furono bloccati i convogli della compagnia locale, grazie alla segnalazione di un tecnico che si accorse per tempo del guasto agli ingranaggi. Nel corso della giornata i carabinieri di Poggiardo hanno eseguito la misura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel 2011 rubò cavi dalla ferrovia. Sconterà pena residua di oltre otto mesi

LeccePrima è in caricamento