Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Donato un ecografo portatile alla Chirurgia pediatrica del Salento

In fondi raccolti dall'Associazione cuore e mani aperte verso chi soffre Onlus. La benedizione al "Fazzi"

LECCE – Uno strumento fondamentale per la diagnosi delle malattie e che non è invasivo. Un dono prezioso per chi opera sul campo in favore dei bambini. Era stato preannunciato a dicembre, ora è realtà. Questa mattina nella Cappella dell'ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, il Fondo di solidarietà permanente dell’Associazione cuore e mani aperte verso chi soffre Onlus, ha donato un ecografo pediatrico portatile alla Chirurgia pediatrica del Salento.

Erano presenti operatori e volontari, il vicesindaco Gaetano Messuti, Sonia Giausa per la direzione sanitaria, Carlo Rossi, primario di Chirurgia pediatrica di Casarano. Dopo la benedizione, lo strumento è stato consegnato con il tramite di una madrina d'eccezione: la piccola Dalila, di due anni, che dieci mesi addietro ha avuto un trapianto di fegato.

L'ecografia è uno dei metodi diagnostici più comodi, affidabili e meno invasivi, specie in campo pediatrico, come indagine di radiologia nello studio delle malattie. E’ accessibile e rapida, ed essendo priva di qualsiasi tipo di radiazione, è anche uno strumento consigliato nell'ambito della valutazione delle patologie pediatriche.

L'ecografia pediatrica si rivela utile soprattutto nel caso in cui si presenti la necessità di studiare la zona addominale, gli organi interni e le ghiandole endocrine. Il tutto è più efficace, poiché i bambini hanno un ridotto spessore cutaneo e una minore quantità di aria interna rispetto agli adulti.

"Fino ad oggi abbiamo dovuto condividere l'uso di questi importanti strumenti diagnostici con altri reparti - ha spiegato all'assemblea il primario di Chirurgia pediatrice del “Ferrari" di Casarano, Carlo Rossi -. Il vostro vicepresidente, Franco Russo, mi garantì che ce l'avremmo fatta. Così è stato: il nostro grazie va a tutta l'associazione”.

"Questi momenti sono miracoli della carità e condivisione. Anche grazie a questi gesti noi possiamo svolgere il nostro lavoro, ogni giorno più impegnativo", sono state le parole di ringraziamento di Sonia Giausa della direzione sanitaria dell’Asl di Lecce.

"Quanto accaduto questa mattina è emozionante. Il mio ringraziamento e quello dell'amministrazione è un riconoscimento sincero di stima. Noi siamo al vostro fianco, non dimenticatelo”, il saluto del vicesindaco Messuti prima della benedizione. La donazione dell'ecografo pediatrico è un progetto realizzato grazie al ricavato del 5x1000. "Tanto ancora faremo, grazie alla fiducia della comunità. Basta una firma - ricorda il vicepresidente Franco Russo - Aiutateci ad aiutare”.

Clownterapia della Bimbulanza sono alcuni di progetti dell'associazione. Da giugno 2014 è attivo anche un pulmino, il Sorrisinbus, per la clownterapia a domicilio; da undici anni esiste la Casa di accoglienza che ospita malati e parenti di degenti del “Vito Fazzi”.

Il progetto Cuore D’Africa,  vede la Casa culla per alcuni bimbi africani bisognosi di un intervento cardiochirurgico presso l’ospedale pediatrico “Giovanni XXIII” di Bari. Da tempo infatti l’Associazione cuore e mani aperte verso chi soffre Onlus collabora con l’Associazione Arcobaleno in Tanzania, garantendo il soggiorno pre e post operatorio, spesso lungo mesi, per favorire la riuscita dell’intervento e il rientro dei bambini in ottime condizioni.

E’ stata da poco ultimata la Casa di accoglienza in Tanzania per piccoli degenti di un ospedale adiacente e per i loro parenti, inaugurata nel novembre 2014. Esiste anche il Gruppo solidarietà che accompagna ragazzi disabili in attività ludico ricreative e il Gruppo carità e preghiera per rispondere alle esigenze dei più bisognosi.

Inoltre nel novembre 2014 è stato pubblicato il libro "Con un naso rosso tutto posso. Esperienze di clowterapia", edito da Pensa Editore, frutto di una missione di oltre dieci anni fa nell'ospedale di Lecce ed estesa in seguito a tutto Salento, grazie a oltre duecento volontari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donato un ecografo portatile alla Chirurgia pediatrica del Salento

LeccePrima è in caricamento