Cronaca

Donatori per Gabbo Sandri, un gruppo al "Vito Fazzi"

Porta il nome del tifoso laziale ucciso da un poliziotto nel 2007 l'associazione accreditata presso il Vito Fazzi. Il primo novembre la presentazione, con il padre Giorgio e con Alfredo Mantovano

vito_fazzi_lecce-24

LECCE - L'11 novembre del 2007 nell'autogrill di Badia al Pino sull'autostrada Roma - Firenze moriva Gabriele Sandri, giovane tifoso della Lazio, colpito da un colpo di pistola sparato da un agente di polizia. Esattamente un anno dopo, per volontà della famiglia e degli amici, nacque il Gruppo volontari donazione del sangue a lui intitolato. Da quel giorno le attività di promozione sociale e di sensibilizzazione soprattutto dei più giovani verso una cultura del rispetto e della legalità, portate avanti dal nucleo di persone che si sono poi ritrovate nella Fondazione "Gabriele Sandri", hanno coinvolto un numero sempre maggiore di persone che, da tutta Italia, non hanno voluto far mancare il sostegno alla causa e l'affetto alla famiglia di Gabbo, come era conosciuto a Roma.

Particolare fervore è stato dimostrato da un gruppo di ragazzi leccesi che, sin da subito, si sono prodigati attivamente. Nel luglio del 2009, alla presenza di Cristiano, il fratello, e di Maurizio Martucci, autore, fu presentato il libro "11 novembre 2007 - L'uccisione di Gabriele Sandri, una giornata buia della Repubblica" presso le ex Officine Cantelmo (https://www.lecceprima.it/articolo.asp?articolo=15605). A distanza di poco più di due anni, un altro membro della famiglia, questa volta il padre Giorgio, sarà nel capoluogo salentino per la presentazione della campagna nazionale Se hai cuore, dona, promossa dalla fondazione, e del neo costituito gruppo di donatori di sangue salentini che è stato ufficialmente accreditato presso il reparto di Immunoematologia e Medicina trasfusionale dell'ospedale "Vito Fazzi".

La prima giornata di donazione, che si svolgerà l'11 novembre - a quattro anni da quella tragica morte - sarà illustrata in conferenza stampa, il primo novembre alle ore 12, presso il Polo oncologico dell'ospedale leccese (sala conferenze numero 3), alla presenza Ferdinando Valentino, primario del citato reparto, di Maurizio Martucci, del sottosegretario agli Interni, Alfredo Mantovano, del vice presidente del consiglio regionale, Antonio Maniglio, del consigliere regionale Erio Congedo, di Carlo Salvemini, promotore dell'associazione Lecce2.0dodici e di Massimo Alfarano, assessore alla cultura del Comune di Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donatori per Gabbo Sandri, un gruppo al "Vito Fazzi"

LeccePrima è in caricamento