menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto militari che partecipano alla donazione.

Nella foto militari che partecipano alla donazione.

Donazioni di sangue: militari e forze dell'ordine determinano un netto incremento

Rispetto allo stesso periodo del 2017 garantito in due mesi il 56 per cento in più di plasma. Hanno partecipato anche pompieri e personale civile

LECCE - Con oltre 200 donazioni di sangue in otto giornate a partire dal 6 luglio fino al 31 agosto, con cadenza settimanale, i militari dell'esercito e delle altre forze armate presenti sul territorio salentino, i membri della forze dell’ordine, i vigili del fuoco e il personale della prefettura e della direzione investigativa antimafia di Lecce hanno consentito di arginare la mancanza di plasma che di solito si verifica nei mesi estivi. L’incremento delle donazioni, infatti, rispetto allo stesso periodo del 2017 è stato del 56 per cento.

Questa mattina, in prefettura, è stato presentato il bilancio dell’iniziativa “Insieme per la vita 2018”, nata casualmente ad aprile quando, in occasione della ricorrenza di San Giorgio, protettore dell'Arma di Cavalleria, il direttore del dipartimento di Immunoematologia e Medicina trasfusionale dell’ospedale Vito Fazzi, Nicola Di Rienzo, manifestò le necessità del centro specialistico del nosocomio leccese.

La sollecitazione fu prontamente accolta dal comandante della scuola, il generale di brigata Angelo Minelli e sposata dal prefetto di Lecce, Claudio Palomba. Ne è nato un coordinamento interforze che ha gestito i flussi di donatori garantendo contributi costanti, di circa 30 unità, ad ogni chiamata settimanale. L’ottima riuscita dell’iniziativa, è stato assicurato nella conferenza di oggi, è la premessa per molte altre del genere, al servizio della collettività.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento