Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Donna minaccia il suicidio: salvata in extremis

Una donna di 40 anni minaccia di suicidarsi. Raggiunta da polizia e carabinieri ad Arnesano, viene trovata per strada con in mano un coltello e una tanica di benzina

La telefonata in questura è arrivata intorno alle 20 di ieri sera. Dall'altra parte del telefono la voce esagitata di una donna dice ai poliziotti che è sua intenzione togliersi la vita. Ma alla centrale operativa non lascia altri particolari, né numero telefonico, né domicilio, nulla che un primo momento avrebbe potuto permettere agli agenti delle volanti di correre in soccorso e scongiurare la tragedia. Ed così che la polizia, nell'arco di tre ore, riesce a ottenere dalla compagnia telefonica da cui era partita la telefonata della donna, luogo e intestatario della schede telefonica: Arnesano, lei, una signora leccese di 40 anni.

Congiuntamente si sono attivati anche i carabinieri della stazione di Monteroni. Militari e agenti di polizia si sono precipitati ad Arnesano e in una strada del paese hanno individuato la donna in evidente stato confusionale con in mano un coltello ed una tanica di benzina. Prima che le forze dell'ordine giungessero suo luogo, la donna, servendosi del coltello, aveva graffiato le carrozzerie di alcune auto che si trovavano parcheggiate nei paragi. E così agenti e militari hanno evitato che la donna, in un momento di particolare tensione emotiva dovuta a dissidi familiari, compisse l'estremo gesto o che altre persone potessero essere ferite con il coltello che impugnava la donna.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna minaccia il suicidio: salvata in extremis

LeccePrima è in caricamento