Dopo i sospetti, la perquisizione in casa. Arrestata per spaccio una 61enne leccese

L’operazione congiunta di volanti e Reparto prevenzione crimine ha portato all’arresto di Angela Prinari accusata di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Sequestrate eroina, bilancini e banconote

il materiale sequestrato

LECCE - I sospetti che alcuni giovani dediti all’uso di sostanze stupefacenti si rifornissero dall’abitazione di proprietà della donna in piazzale Bologna, a Lecce, sono diventati certezze quando gli agenti delle volanti e del Reparto prevenzione crimine della questura hanno intensificato i controlli procedendo anche ad un'accurata perquisizione. Con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti è stata così arresta, Angela Prinari, 61anni, leccese e già nota alle forze dell’ordine.     

Dopo le attività di appostamento e controllo mirato nei pressi dell’abitazione dove gli agenti ritenevano vi fosse lo spacciatore da cui i tossicodipendenti in questione erano soliti servirsi, i poliziotti, con l’ausilio delle pattuglie del Reparto prevenzione crimine di Lecce, hanno proceduto ad eseguire la perquisizione domiciliare. Una volta all’interno della casa hanno poi trovato le conferme che cercavano. Sotto la cassettiera della stanza da letto infatti gli agenti hanno ritrovato due buste di cellophane trasparente contenenti rispettivamente cinque e otto confezioni di eroina, per un peso complessivo di 13 grammi di sostanza stupefacente. Ritrovati anche due bilancini, mentre, all’interno di un mobile del soggiorno sono state rinvenute 29 bustine vuote in cellophane trasparente, e nascosta tra i vestiti della cassettiera, è stata rinvenuta una banconota da 10 euro euro. In un borsellino della donna è stata trovata la somma di 50 euro ritenuti proventi della vendita delle dosi di eroina

Al termine degli accertamenti, tutto il materiale è stato sottoposto a sequestro e per la 61enne leccese è stato disposto l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

Torna su
LeccePrima è in caricamento