Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Dopo la multa blocca l’auto sulla riviera, minaccia e colpisce il vigile con un pugno

Il deprecabile episodio domenica scorsa sulla riviera Nazario Sauro nel centro storico di Gallipoli. Un pescatore, 38enne, dopo la sanzione ha reagito in maniera violenta e sarà denunciato. L’agente della polizia locale medicato al pronto soccorso

La riviera Nazario Sauro dove è avvenuta l'aggressione

GALLIPOLI - Le riviere del centro storico di Gallipoli ancora una volta scenario per l’ennesimo atto di intemperanza nei confronti degli agenti della polizia locale. Una multa mal digerita, una delle tante già collezionate nel recente passato, e un pescatore gallipolino non ci ha pensato su più di due volte. E dopo avere apostrofato e minacciato pesantemente il vigile urbano, che poco prima aveva elevato una contravvenzione alla sua auto posteggiata in sosta vietata, ha concluso le sue “esuberanti” rimostranze con un pugno sferrato in pieno volto ai danni del malcapitato operatore in divisa.

L’increscioso episodio si è consumato nella mattinata di domenica durante i controlli sulla viabilità e la sosta selvaggia nel periplo del borgo antico gallipolino nel quale non è ancora entrata in vigore la regolamentazione estiva con la ztl e il varco elettronico attivo. Da qui la necessità di potenziare il controllo da parte del comando della polizia locale.

E a seguito della violazione della sosta fuori dagli stalli consentiti, gli agenti della pattuglia di servizio hanno sanzionato anche l’auto del 38enne pescatore, residente nel centro storico. Il fatto si è svolto lungo la riviera Nazario Sauro, non lontano dal Seno della Purità.

E mentre i due agenti in servizio hanno poi proseguito nel loro giro di perlustrazione, il pescatore, raggiunta la sua vettura, ha constatato la presenza sul parabrezza della nuova multa. Una consuetudine, a quanto pare, che ha finito per indispettirlo. Risalito in macchina ha ripreso la marcia, salvo poi arrestarsi in mezzo alla strada, da lì a poche centinaia di metri, avendo scorto la pattuglia dei vigili ancora operante lungo le mura della città vecchia. Il 38enne ha fermato il veicolo nel bel mezzo della riviera, bloccando anche il traffico, e una volta sceso dal mezzo si è diretto verso i vigili per manifestare le sue veementi rimostranze.

Stando alle testimonianze e alla relazione di servizio sarebbero volate subito imprecazioni e minacce, anche pesanti, all’indirizzo di uno degli agenti “accusato” di aver elevato la multa. Ben presto la situazione, immortalata anche da un video ripreso dagli stessi operatori (e che sarà dunque allegato come elemento di prova in più nella denuncia che giungerà sui tavoli dell’autorità giudiziaria), ha avuto anche risvolti violenti e poco edificanti.

L’automobilista multato, alquanto contrariato, avrebbe proseguito con le offese e anche con minacce, intimando ai vigili di non “permettersi” più di multare la propria vettura. La situazione e poi degenerata quando il pescatore ha inteso reagire deliberatamente con violenza, scagliando anche un pugno in piena faccia, all’altezza della bocca, ad uno degli agenti. Compiuto il gesto, anche plateale per la presenza di diverse persone lungo la riviera e incolonnate nelle auto, bloccate in fila, il 38enne è risalito nella sua macchina ed è ripartito abbandonando il luogo dell’alterco.

Aggressione, minacce e lesioni di cui sicuramente il responsabile dovrà ora rispondere agli organi di giustizia una volta che la denuncia sarà formalizzata. Il malcapitato agente della polizia locale, colpito alla bocca e sanguinante, ha dovuto fare ricorso alle cure mediche. Accompagnato in ospedale, per lui medici del pronto soccorso hanno diagnosticato un trauma facciale, con il rischio di perdere anche un dente, e refertato una prognosi di tre giorni. Il comandante della polizia locale di Gallipoli, Alessandro Leone, stigmatizzando l’accaduto ha garantito che la vicenda avrà un seguito con la denuncia che giungerà a breve in procura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la multa blocca l’auto sulla riviera, minaccia e colpisce il vigile con un pugno

LeccePrima è in caricamento