rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
La misura anche per un 25enne della provincia

Dopo i petardi anche un drappo contro i poliziotti: emesso un altro Daspo

Secondo provvedimento dopo gli accertamenti della Digos per un altro tifoso 50enne che nel corso della gara contro l’Ascoli ha esposto uno striscione con la scritta “Acab”. Per lui divieto d’ingresso disposto dal questore per un anno

LECCE - Dopo il giovane tifoso del Lecce, di 25 anni, della zona di Ugento, destinatario nelle scorse ore di un Daspo, il divieto di accesso alle manifestazioni sportive, per i prossimi due anni (di cui abbiamo dato contezza nell’articolo di ieri), c’è un altro provvedimento amministrativo, firmato dal questore, assunto dopo gli approfondimenti investigativi della Digos del capoluogo relativi ai comportamenti di alcuni tifosi giallorossi presenti sugli spalti nelle gare casalinghe disputate contro Cittadella e Ascoli.

Il secondo provvedimento della misura di prevenzione è stato stavolta notificato ad un altro tifoso leccese di 50 anni. Quest’ultimo è stato ritenuto responsabile dell’esposizione di un drappo recante la scritta in grande “ACAB” da un lato, e dall’altro riportante la scritta “1312” (corrispondenti alle lettere dell’alfabeto dello stesso acronimo che viene rivolto in maniera offensiva nei confronti delle forze di polizia). Il divieto di acceso alle manifestazioni imposto è stato di un anno.

Due anni invece la durata del Daspo notificato al 25enne ugentino che nel corso della gara serale contro il Cittadella, grazie ai riscontri dei filmati delle telecamere di sorveglianza dello stadio, è stato ritenuto il responsabile dell'accensione, e del successivo lancio, di almeno due petardi che sono esplosi in prossimità della pista di atletica che circonda il terreno di gioco del Via del Mare.

Le misure di prevenzione sono state emesse in quanto i loro comportamenti sono vietati e ritenuti pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo i petardi anche un drappo contro i poliziotti: emesso un altro Daspo

LeccePrima è in caricamento