Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Rudiae / Via Vecchia di San Pietro in Lama

Svaligiano casa di un uomo e “ripuliscono” quella della suocera: via con ori per migliaia di euro

Il doppio furto, nella notte, in via Vecchia San Pietro in Lama. I malviventi hanno messo a soqquadro i due appartamenti dell'edificio bifamiliare: dopo aver scavalcato il muro del giardino, sono entrati dalla porta di una veranda sul retro e hanno perpetrato una vera razzia di oggetti e monili. Indaga la polizia

Foto di archivio

LECCE -  Uno non basta e i topi d’appartamento svaligiano anche quello del piano superiore. Il doppio furto è avvenuto nel cuore della notte in città, in via Vecchia San Pietro in Lama. I ladri hanno preso di mira uno stabile composto da due abitazioni: quello occupato da un uomo e dalla sua famiglia, e quello di proprietà della suocera

Hanno scavalcato il muro del giardino e hanno cercato l’accesso alla prima abitazione da colpire attraverso una veranda posta sul retro dello stabile. Una volta all’interno, la prima razzia: hanno arraffato oggetti preziosi e altra merce dalle stanze, dopo aver rovesciato cassetti e messo a soqquadro gli ambienti, senza risparmiare neppure un mobile. Poi la scena si è ripetuta anche al piano superiore: dispositivi elettronici e monili hanno completato il già ingente bottino dei ladri, poi fuggiti indisturbati senza attirare l’attenzione di vicini o passanti, con un bottino di almeno seimila euro. Il valore esatto è ancora in fase di quantificazione e non si può, pertanto, escludere che possa anche essere superiore.

Quando i malcapitati si sono resi conto dell’accaduto, è partita immediatamente la segnalazione al numero di pronto intervento. Sul posto, per eseguire i rilievi e ascoltare le vittime, gli agenti di polizia della sezione volanti. Il personale della questura ha constatato il furto, ritrovandosi davanti alle tracce evidenti del passaggio dei malviventi. Per effettuare il sopralluogo sono giunti anche gli agenti della scientifica, alla ricerca di indizi utili alle indagini.

Il sospetto che nutrono gli inquirenti, ora impegnati nel recupero dei filmati dei sistemi di videosorveglianza della zona, è che possa trattarsi della stessa banda di "specialisti" che ha messo a segno diversi colpi in città. Una settimana addietro, nei pressi di una traversa di via Merine, un altro "doppio furto" simile ha fruttato ai topi d'appartamento refurtiva per oltre 15mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svaligiano casa di un uomo e “ripuliscono” quella della suocera: via con ori per migliaia di euro

LeccePrima è in caricamento