Doppio sequestro dei carabinieri a Porto Cesareo: deferiti in quattro

Intervento dei militari in via Monti e in località Belvedere: sigilli a opere edili in mancanza di titoli autorizzativi

PORTO CESAREO – Una pedana in legno di 227 metri quadrati, relativa struttura portante in ferro, chiosco in legno, cabine e servizi igienici per altri 112 metri quadrati. Il tutto, però, senza permesso a costruire.

I carabinieri della stazione di Porto Cesareo hanno sequestrato le opere in via Monti, a Porto Cesareo, e denunciato a piede libero un 27enne originario di Campi Salentina, ritenuto responsabile dei lavori. Nella stessa cittadina, ma in località “Belvedere”, sigilli ad un’altra area, sita sulla via Provinciale 340 dove un nuovo fabbricato di 116 metri quadrati era stato realizzato, con relativa recinzione, dopo la demolizione dell’immobile preesistente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche in questo caso i carabinieri hanno verificato la mancanza dei titoli autorizzativi: per questo sono stati denunciati un 42enne residente a Veglie ma originario di Nardò, una 40enne residente a Porto Cesareo ma originaria di Pescare e un 63enne di Veglie. In entrambi i casi le opere sequestrate sono state affidate ai proprietari in custodia giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

  • Finanziamenti con documenti falsi, al terzo tentativo scattano le manette

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento