Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Dorme con la sigaretta accesa, rimane ustionato

Tragedia sfiorata in un'abitazione di Giuggianello. Un uomo si addormenta con la sigaretta accesa, il letto prende fuoco. Provvidenziale l'intervento di un passante che ha visto il fumo dalla finestra

Ha rischiato di morire carbonizzato nel rogo del suo letto. Se la caverà invece in una quindicina di giorni grazie all'intervento tempestivo dei vigili del fuoco ed alla prontezza di spirito di un passante che, dopo aver notato del fumo uscire da una finestra, non ha esitato a buttar giù la porta e a salvare la vita, probabilmente, a tre persone. Una tragedia sfiorata avvenuta pochi minuti prima delle 23 di ieri in un'abitazione di via Mazzini a Giuggianello. In casa i proprietari, tre fratelli 40enni che dormivano in un due stanze, ognuno nel proprio letto. Uno di loro però, M.A. di 42 anni, aveva pensato bene di portarsi a letto una sigaretta accesa, che ha continuato bruciare anche dopo che l'uomo aveva ormai preso di sonno. Ci sono voluti pochissimi minuti perché le fiamme si propagassero a tutto il materasso ed al letto. I soccorsi, allertati dal passante, sono arrivati fortunatamente in tempo.


Nessuno si era accorto di nulla, neanche i fratelli che dormivano in una stanza attigua. Le fiamme hanno ustionato il volto del 42enne che trasportato nell'ospedale di Scorrano dal 118 ne avrà per 15 giorni. Oltre ai vigili del fuoco che hanno spento in tempo le fiamme, nell'abitazione di via Mazzini sono intervenuti anche gli agenti del commissariato di Otranto per le indagini. Accertata la natura accidentale dell'episodio, tutto si è concluso fortunatamente con una grande paura. Ma la banale distrazione avrebbe potuto avere conseguenze ben peggiori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dorme con la sigaretta accesa, rimane ustionato

LeccePrima è in caricamento