Trovato in casa con 130 grammi di marijuana: condannato a due anni

Maurizio Corlianò fu arrestato lo scorso novembre dai carabinieri. Ieri è arrivato il verdetto nel processo discusso col rito abbreviato davanti al giudice Michele Toriello

LECCE - E’ stato condannato a due anni di reclusione, più una multa di 6mila euro, Maurizio Corlianò, il 55enne di Calimera arrestato  il 21 novembre scorso, quando i carabinieri della stazione locale trovarono nel suo appartamento 132 grammi di marijuana, dalla quale si sarebbero potute ricavare 561 dosi.

Oltre alla droga, i militari sequestrarono anche un bilancino di precisione digitale e materiale per il confezionamento.

La sentenza è stata emessa ieri dal giudice Michele Toriello, al termine del processo discusso col rito abbreviato. Il pubblico ministero Giovanna Cannarile aveva invocato una condanna a due anni e mezzo, più multa di 10mila euro. Corlianò era difeso dall’avvocato Domenico Corvino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Anziana madre non ha sue notizie da giorni e chiede aiuto: 49enne trovato senza vita

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Scampato a un agguato con Kalashnikov, accoltella un uomo per motivi di viabilità

  • Coronavirus “sensibile” ai fattori ambientali: studio di un fisico su temperatura ed escursioni termiche

Torna su
LeccePrima è in caricamento