Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Droga al concerto: oltre cento segnalati e un arresto

Ieri l'appuntamento a Gallipoli con i Sud Sound System. All'esterno, controlli di carabinieri e finanzieri. Sequestrati hashish, marijuana e cocaina. Un 22enne albanese in manette. Ritirate 12 patenti

DSC00626-2

GALLIPOLI - C'era il pienone, ieri sera, a Gallipoli, al concerto dei Sud Sound System, per i vent'anni di carriera, in una nota struttura del posto. E non sono sfuggiti ai controlli, durante le operazioni di filtraggio, all'esterno, dunque, della struttura, molti di coloro i quali si sono recati "attrezzati" di tutto punto. Vale a dire, con sostanze stupefacenti di vario genere.

Non una novità, perché già in occasione di altri eventi musicali sono stati fatti ingenti sequestri, così come negli ultimi giorni le forze dell'ordine hanno rastrellato anche diversi campeggi. Ma ieri notte s'è superata la quota di cento segnalati per uso personale. Centotrentatre, per l'esattezza. Ma non solo. E' scatto anche un arresto. Si tratta di un albanese di 22 anni.

I controlli sono stati fatti da carabinieri e guardia di finanza. Operazioni distinte, nello stesso luogo e con esiti ovviamente simili. I carabinieri della compagnia di Gallipoli, con ventidue militari in abiti borghesi, hanno fatto un giro più ampio. Dunque, sia nei pressi dei locali notturni di Gallipoli, sia in occasione del concerto. Le perquisizioni personali hanno condotto a segnalare al prefetto ventinove ragazzi, alcuni anche molti giovani (tra i 17 ed i 28anni), per lo più turisti provenienti da tutta Italia (Pesaro, Brindisi, Bergamo, Trento, Catania, Frosinone, Milano, Roma, Fidenza, Caserta e Bari).

Alcuni dei segnalati, residenti nel nord Salento o nella provincia di Brindisi, molto probabilmente si sarebbero rimessi in auto, una volta finito il concerto, per tornare a casa. In tutto sono sottoposti a sequestro oltre 20 grammi di marijuana e 15 di hashish. E non sono mancate le patenti ritirate. Ben quattro, per guida in stato di ebbrezza. Tra questi, anche un turista di Napoli con tasso di 1,19 grammi per litro.

Più mirato all'esterno della struttura, il controllo dei finanzieri, disposto e coordinato dal comando provinciale della guardia di finanza di Lecce, ed eseguito dai militari della compagnia di Gallipoli, insieme a pattuglie di Lecce, Casarano, Leuca, Porto Cesareo e due unità cinofile. A conti fatti, sequestrati quasi 129 grammi di marijuana, 108 di hashish, 5,3 di cocaina, 0,2 di metanfetamina e trentatré spinelli già confezionati. Un 22enne albanese, Sainir Sejdini, è stato tratto in arresto per spaccio. Il giovane, che risiede a Taviano, è stato trovato in possesso di della già citata cocaina, suddivisa in dosi. Sono stati individuati e segnalati in tutto 104 assuntori di sostanze stupefacenti. Per otto di loro è scattato il ritiro della patente.


Sono inoltre state effettuate ventiquattro denunce a carico di ignoti all'autorità giudiziaria, per il ritrovamento di altrettante dosi di sostanze stupefacenti, abbandonate nell'area sottoposta a controllo. Più di qualcuno, quando Valex e Nala, i due cani antidroga in forza al corpo, hanno preferito gettare la droga di soppiatto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga al concerto: oltre cento segnalati e un arresto

LeccePrima è in caricamento