Cronaca

Droga e mitra sul gommone, quattro anni e otto mesi al conducente

Salvatore Pacifico, arrestato il 19 settembre scorso, ha chiuso oggi il suo conto con la giustizia, patteggiando la pena col gup Vincenzo Brancato

LECCE - Si chiude con una sentenza di patteggiamento a  quattro anni e otto mesi di reclusione, più la multa di 4.600 euro, la vicenda che vedeva imputato Giovanni Salvatore Pacifico, il 49enne di Lequile accusato di aver trasportato droga e armi su un gommone nel porto di San Foca, marina di Melendugno, lo scorso 19 settembre. Nelle scorse ore, il gup (giudice per l'udienza preliminare) Vincenzo Brancato ha accolto la richiesta di pena formulata dall'uomo attraverso gli avvocati Giovanni Gabellone e Laura Pisanello.

A stringergli le manette ai polsi furono i finanzieri del Gico (Gruppo d'investigazione sulla criminalità organizzata), dopo aver perquisito l'imbarcazione (battente bandiera greca) condotta da Pacifico, e aver così recuperato oltre sessanta chili di marijuana (dai quali avrebbero potuto ricavarsi circa 189mila dosi), tre fucili mitragliatori (due erano Kalashnikov di provenienza cinese, uno dei quali munito di baionetta pieghevole), quattro caricatori per armi da guerra e 194 munizioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga e mitra sul gommone, quattro anni e otto mesi al conducente

LeccePrima è in caricamento