rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca

I carabinieri piombano in casa sua e “spunta” la cocaina da una stampante: arrestato 21enne

Ai domiciliari da ieri un giovane leccese. I militari gli attribuiscono la detenzione di mezzo chilo di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio

LECCE - Fino a ieri mattina, non risultava coinvolto in alcun procedimento penale, ma a seguito di una perquisizione personale e domiciliare, per Simone Sinistro, 21enne leccese, sono iniziati i guai con la giustizia. 

I carabinieri del Norm, sezione operativa della compagnia di Lecce, gli attribuiscono il possesso di circa mezzo chilo di sostanze stupefacenti. Alcune buste di cocaina erano state ingegnosamente inserite all’interno di una stampante, ma il fiuto del cane antidroga ha consentito di scoprire il nascondiglio.

Al termine dei controlli, che si sono svolti con il personale del Nucleo cinofili di Modugno (Bari), i militari hanno sequestrato complessivamente 226 grammi di cocaina e 396 grammi di hashish, più un bilancino di precisione.

Su disposizione della magistrata di turno, la pm Simona Rizzo, Sinistro è stato sottoposto agli arresti domiciliari per detenzione ai fini di spaccio di droga.

Nelle prossime ore, assistito dall’avvocato Pantaleo Cannoletta, l’indagato si presenterà davanti al gip del tribunale di Lecce per sostenere l’interrogatorio di convalida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri piombano in casa sua e “spunta” la cocaina da una stampante: arrestato 21enne

LeccePrima è in caricamento