menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga, sequestri e denunce. E un cocainomane finisce pure ricoverato

Controlli nel basso Salento, fra Maglie e Tricase. Deferimenti anche per abbandono e maltrattamenti a un grosso cane meticcio

LECCE – Nel basso Salento, fra le aree di Tricase e Maglie, come già a Lecce e Gallipoli, i carabinieri delle due compagnie hanno svolto la loro porzione dell’operazione “Blizzard”, con intensificazione dei controlli sulle strade e nei centri abitati. Nel Capo di Leuca, per guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche o stupefacenti,  sono incappati in tre.

Diverse le patenti sequestrate

Denuncia e patente di guida ritritati per S.G., 52enne di Gagliano del Capo, alla guida di una Renault Clio con un tasso alcolemico particolarmente alto, parti a 2,4 grammi. Non solo: è stato ulteriormente denunciato per essersi rifiutato si sottoporsi anche all’accertamento sull’uso di stupefacenti. Un 25enne di Poggiardo, D.B.C.D., invece, è stato deferito per un tasso pari a 1,4, aggiunto alla positività ai cannabinoidi.  Nei guai anche un 17enne, fermato in scooter: anche lui positivo alla cannabis.

Segnalato, invece, un 41enno di Corsano. Fermato per un controllo a piedi, in atteggiamento circospetto, è trovato in possesso di uno spinello e di 8 grammi di marijuana. Tutto sequestrato.

Nell’area di Maglie, invece, due patenti ritirate per guida in stato d’ebbrezza, a carico di giovani di Carpignano Salentino e Martano,  altre sei per aver condotto un veicolo sotto influenza di stupefacenti (soggetti di Botrugno, Sanarica Scorrano, Otranto, Cutrofiano, Taurisano). Altri tre segnalati per uso personale, fra cui un 16enne. Nel corso di un servizio mirato in una scuola, trovato con un piccolo contenitore addosso. Dentro, 2,2 grammi di marijuana.

Spaccio e cane maltrattato, altre denunce

Un altro caso riguarda C.R., 37enne di Giuggianello. Durante una perquisizione, i carabinieri l‘hanno trovato in possesso di un coltello a serramanico di genere proibito, sequestrato insieme a un involucro contenente 1 grammo di cocaina. Per lui scatterà anche una segnalazione al prefetto. R.L., 66enne di Montesano Salentino, è invece stato deferito poiché avrebbe reso irreperibile un’autovettura sottoposta a sequestro e di cui era stato nominato custode giudiziario.

I casi più particolari sono però gli ultimi due. In primis, quello che vede protagonista P.C.C.,  26enne di Sanarica. Insieme a un complice, al momento non ancora identificato, sarebbe stato responsabile della cessione di cocaina.  I fatti risalgono al 17 febbraio e l’acquirente, per quanta ne ha consumata, è persino finito in ospedale, a Scorrano.

Infine, quello che riguarda B.P.A., 34enne di Melendugno, e S.A., 71enne di Carpignano Salentino. Stando alle ricostruzioni dei carabinieri di Maglie, il primo, avrebbe abbandonato un cane meticcio di grossa taglia (simil pastore tedesco), femmina (la proprietà è stata accertata tramite microchip); il secondo, nelle vesti di attuale detentore, lo avrebbe tenuto legato a una catena, costringendolo a vivere nel fango: gli sarebbe stato impedito di ripararsi dalle intemperie. Il cane è stato sequestrato e affidato a un’associazione di protezione animali.

Abusivismo edilizio

Prosegue, intanto, anche la lotta all’abusivismo edilizio in provincia di Lecce.

FOTO FORESTALE-2Restando sempre nella zona di Carpignano Salentino, G.L., 66enne di Serrano, è stato denuciato poiché ritenuto responsabile di aver edificato un fabbricato allo stato rustico, di circa 96 metri quadri, presso un lotto di terreno  sottoposto a vincolo paesaggistico senza i necessari pareri e autorizzazioni edilizie. L'immobile è stato sequestrato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento