Cronaca

Coca e marijuana in casa di una coppia: lei torna in libertà

Il giudice ha rigettato la richiesta di domiciliari disposti tre giorni fa per Sabrina Sciuscio, 20enne di Leverano. Convalidata, invece, la misura per il convivente

LECCE - Si è ripresa la libertà Sabrina Sciuscio, la 20enne di Leverano finita ai domiciliari insieme al convivente Flori Peto, 26enne albanese, tre giorni fa, quando i carabinieri di Campi Salentina sono piombati nel suo appartamento, trovando 5,5 grammi di cocaina e 481 di marijuana.

Il gip Edoardo D’Ambrosio, all’esito dell’interrogatorio, durante il quale la ragazza ha respinto gli addebiti, ha accolto l’opposizione del difensore (Cosimo D’Agostino) alla richiesta di applicazione della misura formulata dal pm. Resta invece ai domiciliari il convivente che, davanti al giudice, si era assunto ogni responsabilità.

Al termine della perquisizione, oltre alla droga, nelle mani dei militari erano finiti anche 230 euro in contanti, un bilancino di precisione, una forbice e un rotolo di nastro isolante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coca e marijuana in casa di una coppia: lei torna in libertà

LeccePrima è in caricamento