Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Due agenti della penitenziaria feriti in un incidente stradale, Osapp: "Mezzi non adeguati"

Un furgoncino della polizia penitenziaria di Lecce è finito fuori strada dopo che l’autista ha perso il controllo del mezzo per evitare d'investire un animale. Due agenti sono rimasti feriti. A causare l'incidente, secondo l'Osapp, il cattivato stato del mezzo e dei pneumatici

LECCE – “Non bastano gli eventi critici le aggressioni nei confronti degli uomini e donne della polizia penitenziaria ora anche le scarse condizioni di sicurezza dei mezzi per le traduzioni gravano sul pesantissimo fardello a carico del corpo” , ad affermarlo è Pasquale Montesano segretario generale aggiunto Osapp (Organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria). Il riferimento è all’indicente stradale avvenuto questa mattina. Un furgoncino della polizia penitenziaria di Lecce è finito fuori strada dopo che l’autista ha perso il controllo del mezzo per evitare d'investire un animale. Due agenti sono rimasti feriti.

Un episodio che secondo l’Osapp evidenzia la particolare usura del mezzo e dei pneumatici nonostante le segnalazioni fatte. “I provvedimenti per risolvere il grave problema del sovraffollamento penitenziario non hanno tenuto e non tengono in considerazione il fatto che problemi gravi per le carceri italiane derivano molto spesso anche da una gestione approssimativa e tutt’altro che trasparente delle strutture e del personale penitenziario, come ad esempio accade in Puglia”, commenta Montesano.

Negli istituti penitenziari della Puglia, i carichi di lavoro da stress e disagio per il personale e l’assenza di risultati, sono strettamente connessi ai gravi errori in termini di gestione da parte dell’amministrazione, nell’ambito di una regione con ingenti e annosi problemi organizzativi. “Le inutili e demagogiche visite di circostanza di politici alle strutture penitenziarie non possono distogliere la nostra attenzione sui gravissimi disagi della polizia penitenziaria . L’invito che, quindi, rivolgiamo al ministro Orlando – conclude Montesano – è di pianificare, oltre ai provvedimenti per risolvere i problemi del sistema penitenziario in Italia e nella regione Puglia, una nuova amministrazione penitenziaria, favorendo percorsi per il raggiungimento di risultati importanti”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due agenti della penitenziaria feriti in un incidente stradale, Osapp: "Mezzi non adeguati"

LeccePrima è in caricamento