Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Armato di fucile fugge col fuoristrada di un contadino. Tenta di rapinarne un secondo e ammazza il cane

Due colpi, uno riuscito e l'altro tentato, nel giro di appena cinque minuti. E' caccia al malvivente solitario che ha seminato il panico tra San Pietro Vernotico e Squinzano. Ha sottratto il mezzo e il portafogli a un bracciante, per poi tentare il secondo colpo: costretto alla fuga senza bottino, ha ucciso il cane della vittima. Indagini da parte dei carabinieri

Foto di repertorio.

SQUINZANO – Brigante in versione post-moderna. I carabinieri sono sulle tracce di un spietato malvivente che ha seminato il panico alle prime luci del giorno. Dapprima rapina un agricoltore e fugge col suo fuoristrada e i contanti. Nel giro di cinque minuti ci riprova, ma il secondo colpo fallisce. Ma fredda un amico a quattro zampe. Ha dell’incredibile la vicenda che, questa mattina, ha coinvolto due braccianti agricoli del Nord Salento. Tutto è cominciato alle 7, in una campagna di San Pietro Vernotico.

Un individuo, con il volto coperto da passamontagna, guanti, e armato di fucile a canne mozze, ha costretto un anziano a consegnare il suo mezzo, una Suzuki Jimny. Prima di dileguarsi tra i fondi adiacenti, il malvivente ha anche strappato il portafogli alla vittima, contenente alcune decine di euro. La somma è ancora in fase di quantificazione: nel corso delle prossime ore, infatti, l’agricoltore si recherà presso la stazione dei carabinieri di San Pietro Vernotico, per formalizzare la denuncia. L’individuo armato, dal chiaro accento locale, stando alla descrizione fornita dalla vittima, non ha perso tempo. Appena cinque minuti dopo, ha raggiunto anche un altro fondo agricolo, nel territorio di Squinzano, dove ha tentato un’latra rapina, ai danni di un secondo anziano.

Ma quest’ultimo ha cercato di spiegargli che non possedeva denaro nelle tasche. Il rapinatore è stato costretto alla fuga a mani vuote, a bordo dell’auto rubata poco prima. Ma prima di allontanarsi ha esploso un colpo di fucile contro il cane del bracciante, lasciandolo senza vita. In preda alla disperazione, il malcapitato si è rivolto al numero di pronto intervento. Sul posto, i carabinieri della compagnia di Campi Salentina i quali, in collaborazione con i colleghi della compagnia brindisina, hanno avviato le ricerche del rapinatore solitario, preoccupati che possa perpetrare altri colpi analoghi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armato di fucile fugge col fuoristrada di un contadino. Tenta di rapinarne un secondo e ammazza il cane

LeccePrima è in caricamento