Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca Via Mincio

E' di nuovo guardia alta per gli scippi: terzo episodio in quattro giorni

L’autore, intorno alle 17 di oggi, conduceva uno scooter di colore tendente al rosso e aveva un casco integrale scuro. Ha agito in via Mincio, all'angolo con via Giammatteo. Sul posto volanti di polizia e ambulanza del 118. La donna lievemente ferita e sotto choc, trasportata in ospedale a Copertino

LECCE – Terzo scippo nel giro di quattro giorni. Se verso il calar dell’estate e fino a ottobre inoltrato c’è stata una vera e propria recrudescenza di un fenomeno terminato di punto in bianco quando la polizia ha iniziato un rastrellamento a tappeto della città, ora che si stanno avvicinando le feste, la “moda” è tornata in auge. Il solito bisogno di soldi facili.

L’autore, intorno alle 17 di oggi, conduceva uno scooter di colore tendente al rosso e aveva un casco integrale scuro, più per eclissare i lineamenti che per salvarsi la testa in caso d’incidente. L’orario, quello solito delle puntate precedenti. E’ cambiata però stavolta la zona: non più un centro storico inevitabilmente affollato per le ultime, affannose compere di regali, ceste e addobbi, in cui muoversi anche su due ruote può essere un problema, ma il rione Santa Rosa.

Il malvivente, infatti, ha adocchiato una donna che stava passeggiando in via Mincio, quasi all’altezza dell’incrocio con via Giammatteo, e subito s’è avvicinato per strapparle la borsa con la consueta destrezza non priva dell'altrettanto solita rudezza. La malcapitata, una commerciante 60enne, è caduta per terra riportando anche qualche contusione. Nulla di grave, per fortuna, ma come già avvenuto in altre circostanze, è stata costretta a fare ricorso alle cure sanitarie, anche per il forte stato emotivo che ha comportato la rapina.

I sanitari del 118 che l’hanno visitata sul posto, l’hanno poi condotta presso l’ospedale “San Giuseppe” di Copertino in codice verde. A caccia dello scippatore si sono poi collocati gli agenti delle volanti di polizia, ma per il momento il ricercato è riuscito a farla franca. Ha rimediato un centinaio di euro.

Gli altri due episodi risalgono a sabato 19 dicembre, nei pressi di Porta San Biagio e domenica 20, non lontano dall’ex Convitto Palmieri. In questo secondo caso, però, il titolare di una caffetteria è riuscito a sventare il colpo, recuperando la borsa.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' di nuovo guardia alta per gli scippi: terzo episodio in quattro giorni

LeccePrima è in caricamento