Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

E' morto Tommaso Scarlino, il self made man del Salento

Si è spento dopo una lunga malattia il fondatore di una delle più rinomate aziende italiane. Di umili origini, è stato anche emigrante in Svizzera. Nel 1971 creò l'azienda, oggi modello di business

Il Salento piange oggi uno dei suoi capitani d'impresa più abili e rinomati, che ha saputo dare lustro ad un'intera provincia, creando nel contempo occupazione e puntando sull'innovazione. Dopo una lunga malattia si è infatti spento Tommaso Scarlino, fondatore insieme alla propria famiglia del "Salumificio Scarlino srl" di Taurisano. Tommaso Scarlino, creò l'azienda, la cui direzione è ora in mano al figlio e della quale fino all'ultimo è stato presidente, nel lontano 1971. Per molti economisti ha rappresentato un fulgido esempio da seguire, una storia di successi maturati con abilità e intelligenza. Scarlino è riconosciuto per aver avuto la capacità di puntare su prodotti alimentari che si avvicinano al gusto più moderno, in una terra dove l'industrializzazione, specie nel Basso Salento, fa rima soprattutto con tessile e calzaturiero.

Di umili origini, prima di essere folgorato dall'idea di creare un'azienda che producesse wurstel, ha svolto ogni tipo di lavoro, anche in Svizzera, da emigrante, dove si stabilì nel 1959 con il cugino lasciando la vita contadina. Fu durante una vacanza estiva, tornato al paese, che decise di gettarsi in un business rivelatosi poi vincente, tanto che la sua azienda oggi è un vero e proprio impero. Tantissime sono le attestazioni di stima giunte in queste ore. "Profondo cordoglio ha suscitato la scomparsa di Tommaso Scarlino, titolare e fondatore di una importante azienda alimentare del Salento, ai vertici a livello nazionale nel suo comparto e che opera con successo sia in Italia che all'estero". E' l'attestazione dei vertici di Confindustria Lecce, che ricordano che "Tommaso Scarlino abbia saputo realizzare una realtà industriale tra le più moderne d'Europa, lavorando con umiltà, dedizione e grande senso di appartenenza al territorio, con sguardo sempre attento al sociale".

"Ha incarnato il modello del self made man del Mezzogiorno d'Italia", sottolinea il presidente, Piero Montinari. "Con tenacia, coraggio, spirito di intraprendenza, senza mai dimenticare le proprie origini e le condizioni di sofferenza del contesto storico, geografico ed umano di riferimento ha costantemente operato per lo sviluppo economico ed il riscatto sociale del territorio ottenendo, peraltro, grandi ed apprezzati successi".

"Con la scomparsa di Tommaso Scarlino - commenta Dario Stefàno, capogruppo consiliare della Margherita alla Regione - piangiamo la perdita di un grande uomo e di un grande imprenditore. E' stato il padre di una delle aziende che ha contraddistinto con maggiore evidenza la vivacità, la intraprendenza e la qualità dell'imprenditoria salentina. Piango la scomparsa di un uomo straordinariamente capace e mestamente umile nello stile, nei toni, nel linguaggio, nel modo di rapportarsi agli altri e nella maniera di attestare la sua presenza sul territorio, sempre molto discreta, ma assolutamente apprezzata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Tommaso Scarlino, il self made man del Salento

LeccePrima è in caricamento