La tecnologia dalla parte degli automobilisti: si paga solo la sosta effettiva

Con l'applicazione grutita EasyPark, presentata nella sede di Sgm, ciascun utente può stabilire la durata del parcheggio, prolungarla ma anche anticiparne la decorrenza. E l'amministrazione comunale punta a superare il contenzioso legato al grattino

LECCE – Dal 1 febbraio gli automobilisti che usufruiscono dei parcheggi in zona tariffata potranno avvalersi, oltre che del famigerato “grattino”, degli abbonamenti e delle schede elettroniche a scalare, anche dell’applicazione gratutita EasyPark, accessibile da smartphone, personal computer e dispositivi portatili, ma anche con una semplice  telefonata. Il nuovo servizio, che raccoglie l’eredità del Telepark, è stato presentato oggi presso la sede di Sgm nel corso di una conferenza aperta dal direttore dell’azienda, Ugo Guacci.

Basta registrarsi attraverso il sito www.easyparkitalia.it e attivare account privato o business collegato a un “borsellino” personale ricaricabile con carta di credito e sistemi elettronici di pagamento. Con la stessa registrazione si può utilizzare sia il profilo personale che quello aziendale e senza un limite di targhe. Nei giorni successivi sarà recapitato un foglio informativo e una vetrofania che deve essere posizionata sul parabrezza in modo che l’ausiliario del traffico possa constatare l’affiliazione a questo sistema di pagamento, invece di cercare inutilmente il ticket cartaceo, e quindi verificare la decorrenza della sosta.

In qualsiasi momento, durante la stessa e in qualunque punto ci si trovi (ufficio, casa o altro), ricorrendo al proprio telefonino o altro dispositivo si potrà prolungare il parcheggio per il tempo necessario oppure anticipare la fine effettiva della sosta. Il costo del servizio è del 15 per cento calcolato su quello effettivo, ma per gli utenti abituali risulterà più conveniente un costo fisso di 2,99 centesimi al mese. Opzione che ciascuno potrà attivare liberamente quando e se lo riterrà opportuno. Un altro vantaggio sottolineato in conferenza è quello di poter utilizzare EasyPark in tutte le città italiane dove è attivato il servizio, circa trenta, e in quelle europee. L’applicazione nasce nei paesi scandivi ma che ha trovato una rapida diffusione nell’Europa continentale, in Spagna, Italia e da poco anche in Australia.

Per l’amministrazione comunale si tratta anche di un modo per ridurre il contenzioso, dal momento che ciascun utente avrà sempre a disposizione lo storico delle soste effettuate e potrà produrlo come prova della propria buona fede: “Sapete le polemiche infinite che ci sono attorno ai tagliandi scaduti – ha dichiarato l’assessore alla Mobilità Luca Pasqualini -; un dibattito in fondo legittimo, ma di cui oggi pensiamo non ci sia più bisogno. Si è sempre speculato sulla tolleranza, sulle sanzioni, sull’avviso bonario e queste argomentazioni mi auguro adesso finiscano in un cassetto. EasyPark risponde a una esigenza di equità e di giustizia (oltre che di comodità) che è sempre stata evidenziata legittimamente da parte degli automobilisti. L’applicazione consente di pagare il giusto, né più, né meno di quando dovuto. Adesso mi auguro che tutti ne comprendano l’utilità e comincino a usarla”.

“Sgm - ha commentato il presidente di Sgm Mino Frasca - ha scelto questo sistema tecnologicamente avanzato perché ritiene di fornire all’utenza lo strumento più comodo che esista per pagare la sosta, nell’ottica di fornire dei servizi sempre efficaci e in grado di facilitare al massimo la vita degli automobilisti in città. Del resto, abbiamo sempre lo smartphone tra le mani e con esso facciamo praticamente tutto. Mi pare di poter dire che oggi poniamo fine a una serie di disagi pratici dovuti ai tagliandini per la sosta: da quello di doverci fisicamente recare a una colonnina, reperire gli spiccioli, immaginare il tempo di sosta e incappare sia nel rischio di pagare più del tempo effettivo di permanenza, sia in quello di pagare meno e esporci al pericolo di multe. EasyPark rende tutto più facile e soprattutto più giusto”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il momento il servizio sarà attivo solo per le soste a rotazione, ma nei prossimi mesi sarà esteso anche all’opzione per la sosta giornaliera nei parcheggi di interscambio e per il rinnovo degli abbonamenti. Per l’azienda erano presenti in conferenza stampa Paolo Mirandola e Bernardo Catania, che hanno messo in evidenza l’assoluto rispetto della normativa italiana sulla privacy. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento