menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una foto di gruppo con i premiati.

Una foto di gruppo con i premiati.

Educazione stradale, sicurezza e legalità: giornata speciale per le scuole

Cerimonia conclusiva per due distinti progetti: uno della polizia locale, un altro della polizia di Stato. Entusiasmo per i calciatori del Lecce

LECCE – Scuole, istituzioni, uomini in divisa e calciatori insieme nel nome della legalità e della sicurezza stradale. Questa mattina gli alunni delle scuole elementari sono stati protagonisti di due distinte manifestazioni che si sono tenute a pochi metri l’una dell’altra.

La prima, presso i giardini pubblici, ha coinvolto centinaia di alunni delle quinta classi di tredici scuole primarie comunali che hanno aderito al progetto “La Strada Vista da Me: Si Fa – Non Si Fa”, inserito nel piano triennale dell’offerta formativa. Da sottolineare che l’entusiasmo dei ragazzi è stato incontenibile quando è giunta la delegazione dell’Us Lecce, formata da mister Fabio Liverani, dal direttore generale Giuseppe Mercadante e dai calciatori Andrea Arrigoni, Radoslav Tsonev, Mattia Persano e Mario Pacilli.

Il percorso formativo, svolto presso ogni istituto dagli agenti durante l'anno scolastico ha previsto quattro incontri tematici: i primi tre incentrati sulle norme basilari del codice della strada, sulla conoscenza dei segnali stradali e sul corretto comportamento da tenere come pedoni, ciclisti e automobilisti, il quarto dedicato a sensibilizzare i bambini sull'importanza di una corretta raccolta differenziata dei rifiuti e sul rispetto delle norme di civile convivenza contenute nei regolamenti comunali. Dopo i saluti del comandante Donato Zacheo, del mister Fabio Liverani, dell'assessore Sergio Signore e del sindaco Carlo Salvemini sono stati premiati i lavori vincitori del concorso di idee ispirato al progetto.

Il primo premio è stato assegnato agli alle alunne e agli alunni del IV Circolo Didattico Sigismondo Castromediano per il racconto La mamma spericolata e i vigili amici con la seguente motivazione: “Per aver recepito ed interiorizzato il messaggio dell'importanza del rispetto delle regole del codice della strada in funzione della sicurezza, trattato durante il corso di educazione stradale, tanto da diventarne testimoni attivi anche nei confronti degli adulti sia nell'ambito familiare, sia nel contesto sociale in cui vivono”.

Un premio speciale per l'originalità è stato, invece, riconosciuto ex-equo alle scuole Cesare Battisti e Marcelline per i racconti Il semaforo di trafficopoli e INRete con la seguente motivazione: “Per aver interpretato con creatività, originalità e efficacia il tema della sicurezza stradale, contestualizzando, in una realtà fantastica, il principio del rispetto delle norme del codice della strada per garantire la sicurezza di tutti”.

Il diario con Vis e Musa

Poco dopo presso l’istituto commerciale Costa gli alunni del “Cesare Battisti” che il prossimo anno scolastico frequenteranno la quarta elementare hanno avuto in regalo un diario “griffato” Polizia di Stato nell’ambito di un progetto, giunto oramai alla quinta edizione, che ha coinvolto anche gli alunni di Cuneo, Trieste, Modena, Pisa, Latina, Salerno, Crotone, Caltanissetta,  e Oristano, con il sostegno del ministero delle finanza e del gruppo bancario Bnl Paribas.

Video: il diario con i due supereroi sbarca a Lecce

Protagonisti grafici sono, anche quest’anno, i due super eroi, “Vis” e “Musa”, che accompagneranno gli studenti per l’intero anno scolastico, stimolandoli alla riflessione, insieme a docenti e genitori, su questioni fondamentali per la loro formazione e per la civile convivenza. Dal mese di settembre a quello di giugno, il diario affronta temi di grande attualità, come ad esempio la Costituzione italiana con i principi fondamentali, i pericoli della rete, il rispetto della donna, i botti di fine anno, i diritti dell’uomo, il fenomeno del bullismo, il valore dello sport, la Polizia di Stato, l’educazione alimentare e infine un breve cenno sull'economia.

Il questore di Lecce, Leopoldo Laricchia, ha consegnato personalmente il diario a 113 piccoli studenti che hanno avuto la gioia di condividere un momento di spensieratezza con due cani antidroga della polizia di Stato. I piccoli studenti hanno anche avuto la possibilità di entrare nel mondo della polizia stradale, della polizia scientifica e della polizia postale e manifestare ai poliziotti tutte le loro curiosità. Alla cerimonia hanno partecipato anche il primo cittadino del capoluogo, l’arcivescovo Michele Seccia e i referenti regionali e provinciali del ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca e del gruppo bancario partner, nonché i responsabili di Telethon.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento