menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza Covid-19, controllate 320 persone: c’è chi va in monopattino fuori dal proprio comune, chi dal barbiere

In sette sono stati sanzionati dalla polizia di Stato per non aver rispettato le norme sul distanziamento sociale e l’uso dei dispositivi di sicurezza. Controlli anche in 63 attività

LECCE - I numeri sono preoccupanti, ma nel pieno dell’emergenza, c’è chi va a tagliarsi i capelli dal barbiere, chi sfreccia con il monopattino su strade che non sono quelle del comune di residenza, chi continua a non indossare la mascherina e chi se ne va a spasso, anche di notte, senza una valida ragione.

Sono queste alcune delle violazioni riscontrate in questi giorni dagli agenti della Questura di Lecce, impegnati nell’attività di controllo e vigilanza svolta con la partecipazione di carabinieri, guardia di finanza e polizia locale, finalizzata a far rispettare le norme sul distanziamento sociale e l’uso dei dispositivi di sicurezza, disposte proprio per contrastare la diffusione pandemica in corso.

Così, nell’ambito dei servizi predisposti, la polizia di Stato ha complessivamente controllato 63 esercizi pubblici e 320 persone, sette delle quali sono state sanzionate.

In particolare, quattro sanzioni sono state elevate in città a carico di ragazzi che si trovavano, senza giustificato motivo, fuori dal proprio comune di residenza: due sostavano nella pubblica via; uno circolava a bordo di monopattino elettrico, mentre il quarto giovane è stato identificato all’interno di un barbiere mentre si stava rifacendo il look. Nella circostanza è stato sanzionato anche il titolare dell’esercizio commerciale che non avrebbe dovuto aprire al pubblico.

Una quinta sanzione è stata elevata sempre a Lecce nei confronti di un ragazzo che non indossava la mascherina.

Nei guai è finita anche una persona sorpresa dagli agenti del Commissariato di Gallipoli a consumare una birra in una salumeria e adesso si stanno valutando eventuali misure da prendere anche nei riguardi dell’attività.  

Un’altra sanzione è stata elevata anche dagli agenti del Commissariato di Taurisano nei confronti di un soggetto che, nel cuore della notte, intorno alle 2, si trovava, senza giustificato motivo, fuori casa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento