rotate-mobile
Cronaca Rudiae / Via Domenico Acclavio

L’incubo dei ladri di auto: nella stessa via due furti e uno tentato in una sola notte

È accaduto nelle scorse ore in zona Aria Sana, in via San Cesario di Lecce. Un quarto colpo anche venerdì scorso in pieno giorno e un altro paio segnalati nel parcheggio del centro commerciale di Surbo. L’ira dei residenti

LECCE – Ladri di auto scatenati in città: torna l’incubo a Lecce e hinterland. Soltanto nella notte scorsa, infatti, sono almeno due le vetture portate via da “professionisti”, più un terzo furto sfumato. Ma si somma anche un quarto colpo messo a segno venerdì scorso. E non è escluso che possano esservene altri non ancora denunciati o in altre zone della città. Gli episodi concentrati in zona Aria Sana nei pressi di via San Cesario di Lecce e del Comparto 35, un complesso di palazzine di recente costruzione non lontano dall’ospedale “Vito Fazzi” e già preso di mira da bande in passato.

La scoperta nella mattinata di oggi, in via Domenico Acclavio. I proprietari di due veicoli hanno dovuto constatare l’accaduto mentre si avviavano verso il proprio mezzo. Immediate le telefonate inoltrate alla sala operativa dei carabinieri e del 113. Ma una volante della polizia, in realtà, era già sul posto: nei pressi di un supermercato dell’isolato una terza vittima aveva allertato gli agenti per essersi ritrovata con la carrozzeria gravemente danneggiata. I ladri avevno poco prima provato ad approppriarsi del mezzo senza però riuscirci. Il veicolo era infatti dotato del sistema di antifurto “block shaft” che è servito da deterrente. Almeno questa volta. Epilogo meno fortunato invvece per uno dei due furti portati a termine la scorsa notte, la Peugeot 2008 era munita di un dispositivo satellitare, risultato in un primo momento funzionante.

Ma, all’arrivo delle forze dell’ordine, sul luogo non vi era più nulla. Non è infatti il primo caso nel quale i malviventi, certamente specializzati in furti simili, riescono a mettere fuori uso la geolocalizzazione, gettando via l’apparecchio o schermandolo. E non è tutto. Venerdì scorso, meno di una settimana addietro, un residente si è visto rubare la propria vettura nella vicina via Nahi. In pieno giorno. Intorno alle 10 e mezzo del mattino, la vittima aveva raggiunto il proprio appartamento, questione di pochi minuti per poter lasciare in casa le buste della spesa. Tornata in strada la vettura non c’era più.

Oltre all’esasperazione e alla rabbia dei residenti, monta anche quella dei dipendenti e dei clienti del centro commerciale “Mongolfiera” di Surbo: anche qui, nei parcheggi, negli ultimi giorni si sarebbero verificati un paio di episodi. La richiesta di maggiore sicurezza è dunque urgente: in entrambi i luoghi teatro dei recenti furti si concentra la vita quotidiana di famiglie e lavoratori che, con le rate per l’acquisto di un’auto sulle spalle, non possono di certo permettersi di ricomprarne facilmente una in breve tempo. Per giunta in un territorio che non brilla per le possibilità di raggiungere i posti di lavoro con i mezzi pubblici.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’incubo dei ladri di auto: nella stessa via due furti e uno tentato in una sola notte

LeccePrima è in caricamento