Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Rudiae / Via Vecchia Carmiano

L’incubo estivo dei ladri in città: 4 furti tentati in poche ore, uno riesce

Prese di mira due abitazioni e altrettante attività commerciali. Potrebbero anche essere di più i luoghi "visitati" dai malviventi nella notte scorsa: non è escluso possa trattarsi degli stessi

Foto di repertorio

LECCE – Se c’è una costante, nei week-end d’estate in città, è costituita dai numerosi furti. Anche nella notte appena trascorsa, infatti, i ladri sono passati in azione, prendendo di mira abitazioni ed esercizi commerciali.  Intorno a mezzanotte, il proprietario di un appartamento di via Vecchia Lequile ha allertato la polizia.  Ha notato quattro individui, scesi da una station wagon che, con un piede di porco, stavano per forzare il suo cancello.  Ha praticamente assistito alla scena da una finestra, dopo aver sentito i rumori, e ha lanciato un urlo. La banda si è dileguata a bordo della vettura, approfittando del buio, prima che potessero giungere le forze dell’ordine.  Poco distante, poco dopo, un altro colpo analogo è stato provato con esiti altrettanto fallimentari.

E’ accaduto in via Redipuglia, nel vicino rione San Pio, dove un paio di individui sono stati invece notati da una donna, titolare di un appartamento del luogo. Anche in questo caso, identica scena: la malcapitata si è messa ad urlare, allontanando la coppia di malviventi che, a suo dire, aveva tratti somatici tipici dei cittadini dell’est Europa. I poliziotti della questura leccese, sopraggiunti per un secondo sopralluogo, hanno raccolto le descrizioni fornite dalla proprietaria dell’appartamento per poterli comparare con il primo episodio. Vi sono anche un paio di attività commerciali tra i bersagli presi di mira nelle ultime ore. Si tratta del pub e braceria “Rooster”, in via Gaetano Salvemini, nel rione San Pio, a pochi metri da via Taranto.

E’ l’unico caso in cui i malviventi sono riusciti ad arraffare qualcosa, ma si tratta esclusivamente di un bottino esiguo. I ladri sono riusciti ad introdursi nel locale, e si sono diretti al registratore di cassa. Hanno trovato soltanto pochi spiccioli e si sono dileguati. Oltre a quella somma ridicola, però, si aggiunge il danno arrecato all’infisso dell’esercizio. Il quale, nella notte, non è stato l’unico ad essere “visitato”.  L’ultimo colpo, almeno di quelli denunciati, è stato infatti registrato ai danni del distributore di carburanti “Api”, sulla tangenziale est di Lecce. In questo ultimo caso, i ladri sono fuggiti a mani vuote, dopo l’intervento di alcune guardie giurate, sopraggiunte al suono dell’allarme collegato con la sala operativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’incubo estivo dei ladri in città: 4 furti tentati in poche ore, uno riesce

LeccePrima è in caricamento