rotate-mobile
Cronaca

Domenica nera per gli incendi: brucia il Salento, tutte le squadre del 115 impegnate da ore

Interventi in tutta la provincia, da mattina a pomeriggio, per i vigili del fuoco salentini. Numerosi roghi sono divampati in ogni punto del territorio e i cittadini hanno preso d’assalto la sala operativa del 115

LECCE – Le linee telefoniche del 115 prese d’assalto: in questa domenica con le temperature oltre i 30 gradi, non si contano gli interventi eseguiti dai vigili del fuoco in tutto il Salento, per i numerosi incendi divampati nel corso della giornata. Le squadre del comando provinciale e quelle dei vari distaccamenti provinciali sono infatti impegnate nei luoghi più disparati del Tacco, per fronteggiare i roghi.

Il fuoco ha colpito soprattutto sterpaglie, aree verdi e persino un’auto. Alliste, Racale, Nardò, ma anche le loro marine così come il litorale adriatico. Dalla mattinata in poi, i pompieri hanno dovuto e stanno tuttora fronteggiando la minaccia delle fiamme, sospinte dal vento e alimentate anche dalle prime temperature roventi. I vari luoghi, spesso impervi, sono stati raggiunti anche dai volontari della protezione civile e dal personale di Arif, l'Agenzia regionale per le attivitià irrigue e forestali.

Il fenomeno, sempre più in crescita a detta dei numeri e delle evidenze degli scienziati, sta gonfiando i timori in vista delle prossime settimane, nelle quali il caldo aumenterà a dismisura. Appena nel pomeriggio di venerdì, un rovinoso incendio scoppiato sulla collina di Lido Conchiglie, ha costretto il 115 a intervenire persino con due Canadair partiti da Lamezia Terme per domare le lingue di fuoco. L’invito è quello di prestare la massima attenzione e di contribuire, collettivamente, alla prevenzione dei roghi a beneficio dell’ecosistema e della salute umana.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domenica nera per gli incendi: brucia il Salento, tutte le squadre del 115 impegnate da ore

LeccePrima è in caricamento