Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Era a domiciliari per furto: evade e lo ritrovano a spasso con dose di cocaina

Alfredo Ferente, 38enne di Parabita, era stato fermato dai carabinieri nella notte fra il 29 e il 30 ottobre per furto aggravato. Aveva rubato soldi e carte bancomat da uno studio tecnico del centro. Ieri i militari, durante un controllo, non l'hanno ritrovato in casa. E ora si trova in carcere

PARABITA – Meno di una settimana addietro era stato arrestato e confinato ai domiciliari. Eppure, Alfredo Ferente non voleva saperne di rimanere chiuso fra le pareti di casa. Così, ha rischiato grosso e gli andata male. Arrivando a collezionare un secondo arresto, questa volta per evasione.

Ferente, 38enne di Parabita, era già stato fermato dai carabinieri nella notte fra il 29 e il 30 ottobre per furto aggravato. Aveva rubato soldi e carte bancomat da uno studio tecnico del centro, riuscendo anche ad effettuare un corposo prelievo di 500 euro, prima di essere riconosciuto e ammanettato dai militari. Diversi i testimoni che avevano sentito rumore e visto in che direzione si fosse allontanato. 

FERENTE Alfredo-3Ieri, durante una “visita” in casa, per controllare se fosse presente, i carabinieri non l’hanno trovato. Hanno iniziato così a cercare in giro, riuscendo alla fine a rintracciarlo. Girovagava per le vie del centro di Parabita, e aveva con sé anche qualcosa di molto compromettente: una dose di cocaina. Trascinato in caserma e sentito il pubblico ministero di turno, Roberta Licci, questa volta gli è andata peggio della precedente. Ha perso il beneficio dei domiciliari ed è stato trasportato presso la casa circondariale di Lecce.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era a domiciliari per furto: evade e lo ritrovano a spasso con dose di cocaina

LeccePrima è in caricamento