menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Era ai domiciliari per violenza sessuale e al "lavoro" come spacciatore

Nuovo arresto per il marocchino già finito nelle cronache di recente per una vicenda scabrosa. I carabinieri hanno notato un certo viavai davanti alla sua abitazione. Fermato e denunciato a sua volta anche uno studente che aveva appena acquistato 45 grammi di hashish

POGGIARDO – Era ai domiciliari e vi resta. Ma con una nuova accusa: detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In attesa di conoscere il suo avvenire, Harbi Khalid, 27enne marocchino, residente a Poggiardo, aveva pensato bene di “lavorare” da casa.

Guadagno facile e immediato, vendendo droga. Antico vizio, il suo, giacché annovera precedenti specifici. Solo che ultimamente era finito nelle cronache per molto peggio, una scabrosa vicenda per una presunta violenza sessuale ai danni di una sua giovane connazionale, che dalla vicenda n’è uscita letteralmente sotto choc.

Il nuovo arresto risale alla scorsa notte. I carabinieri della stazione di Poggiardo, che ovviamente tenevano costantemente sotto osservazione la sua abitazione, poiché recluso, si sono accorti che ultimamente nelle vicinanze si stavano formando continui capannelli di giovani. Anche minorenni. E hanno capito subito cosa stesse avvenendo.

harbi khalid-3Ovviamente, servivano delle prove, così, durante un appostamento, hanno notato uscire dalla sua abitazione uno studente di 20 anni, A.M.. Gli si sono avvicinati per controllare cos’avesse nelle tasche e, sorpreso e spaventato, ha gettato un involucro sotto un’auto in sosta. Mossa non sfuggita agli occhi allenati dei militari, che hanno recuperato il pacchetto. Dentro c’erano ben 45 grammi di hashish. Il trancio era appena stato acquistato.

A quel punto, il secondo atto: la perquisizione in casa del marocchino. Aveva con sé 850 euro, ritenuti provento di varie cessioni. Gli accertamenti svolti nell’immediatezza, hanno consentito di raccogliere elementi di colpevolezza concordanti anche nei confronti dello studente, denunciato in concorso a sua volta per spaccio. La sensazione è che si stesse formando una sorta di rete e quindi ci sarà ulteriore lavoro per i militari. Hashish e denaro sono stati sequestrati. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Salento da zona gialla: 81 nuovi casi ogni 100mila abitanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento