Cronaca

Era in prova ai servizi sociali, ma lo scoprono a spacciare stupefacenti

Con l'accusa di spaccio di droga è finito nei guai Luca Indino, 31enne di Specchia. I carabinieri l'hanno bloccato mentre cedeva una dose a un tossicodipendente. Nell'estate del 2013 fu trovato con 22 bustine di eroina nascoste negli slip

Foto di repertorio.

SPECCHIA – Era stato affidato in prova ai servizi sociali, ma ha disatteso questa concessione e per lui è scattato nuovamente l’arresto. Nei guai, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è finito Luca Indino, 31enne di Specchia. E’ bastato trovarlo a cedere mezzo grammo di eroina a un tossicodipendente per far scattare il provvedimento di fermo, per il quale è stato confinato ai domiciliari.

Ad arrestato sono stati i carabinieri della stazione di Specchia, che ne tenevano ovviamente d’occhio i movimenti, considerati i suoi precedenti. Nel momento in cui Indino è stato fermato, dopo la cessione, i militari l’hanno perquisito in cerca di altro ed hanno così trovato 450 euro. La somma è finita sotto sequestro, poiché ritenuta possibile guadagno incassato dalla vendita di altre dosi.

indino luca-2Come detto, Luca Indino è una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine dell’area del Capo di Leuca. E’ stato bloccato ai primi di giugno del 2013, sempre per spaccio. In quell’occasione, durante un controllo dei carabinieri di Presicce e Specchia, è emerso che nascondeva in un pacchetto di sigarette, a sua volta infilato negli slip, ben ventidue dosi di eroina. Durante la perquisizione domiciliare era stato trovato anche un bilancino di precisione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era in prova ai servizi sociali, ma lo scoprono a spacciare stupefacenti

LeccePrima è in caricamento