Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Gallipoli

Era in prova, viola gli obblighi: torna in carcere

Angelo Schirosi, 20enne di Gallipoli, dopo la condanna per droga, era stato affidato in prova ai servizi sociali. Ma in questo tempo avrebbe compiuto una serie di piccoli reati, violando gli obblighi

commissariato_di_Gallipoli-4

La polizia gli contesta la violazione degli obblighi derivanti dallo status di persona affidata in prova ai servizi sociali. Vale a dire, una linea di condotta esemplare, da manifestare per continuare a godere della libertà. Angelo Schirosi, 20enne di Gallipoli, operaio gravato da diversi precedenti, è ritornato in carcere, su provvedimento disposto dall'ufficio di sorveglianza del Tribunale di Lecce. Il giovane aveva beneficiato della concessione della misura alternativa dell'affidamento in prova ai servizi sociali. La pena relativa ad una condanna riportata nel 2007 per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, gli era stata temporaneamente sospesa, per favorire il reinserimento sociale previsto dalla legge.

Nel lasso di tempo dalla condanna ad oggi, però, secondo gli agenti del commissariato gallipolino, non avrebbe dimostrato appieno di voler approfittare del beneficio. Per questo, ieri pomeriggio, per il 20enne si sono riaperte le porte del carcere, dove ora si trova a disposizione dell'autorità giudiziaria. Schirosi ha già risposto in passato di reati inerenti le sostanze stupefacenti. Il nuovo ordine di carcerazione è la conseguenza delle reiterazioni nella condotta delinquenziale. Dopo la condanna subita circa due anni fa, non avrebbe dimostrato voler adeguarsi a uno stile di vita votato al rispetto della legge. Avrebbe continuato a frequentare soggetti inseriti nella rete dello spaccio di stupefacenti, commettendo a sua volta numerosi piccoli reati. Da qui, l'inevitabile misura del ritorno in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era in prova, viola gli obblighi: torna in carcere

LeccePrima è in caricamento