Boato in piazza, esplode una bombola da sub: auto sventrata

Il veicolo, una Focus, parcheggiato proprio accanto allo scivolo per bambini di un parco. Per fortuna la zona era deserta, al momento. E dentro il portabagagli c'era una seconda bombola, intatta. Sul posto vigili del fuoco e polizia

NARDO’ – Un boato ha squarciato la tranquillità del pomeriggio, nella zona 167 di Nardò. Una bomba, s’è temuto in un primo momento, qualche ordigno artigianale collocato sul retro di un’autovettura parcheggiata in piazza Donatori Volontari di Sangue.

E invece, niente di tutto questo. A esplodere, infatti, è stata una delle due bombole da sub che un 49enne neretino custodiva nella sua vecchia Ford Focus. E fortuna ha voluto che in quel momento non stesse passando nessuno, in zona, o le conseguenze sarebbero state inimmaginabili. Tanto più l’auto era parcheggiata accanto a un parco, proprio nelle vicinanze di uno scivolo per bambini.

La Focus, questo è certo, è stata letteralmente sventrata a causa del violento scoppio. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli e gli agenti di polizia del commissariato di Nardò. Scoprendo che nel bagagliaio dell’uomo c’era una seconda bombola che, per fortuna, non ha risentito dell’esplosione ed è rimasta intatta. La quale è stata per il momento sequestrata, insieme ai resti dell’altra. Al momento tutto è custodito nella caserma di Gallipoli dei vigili del fuoco, in attesa di un’eventuale perizia.

Per il momento non sono stati assunti provvedimenti a carico del proprietario. Sarà avvisata a breve la magistratura e probabilmente polizia di Nardò e vigili del fuoco procederanno a una perizia. Non è da escludere che possano essere ravvisate responsabilità a carico dell’uomo, amministrative, se non anche penali. Vi sono aspetti da vagliare, come, per esempio, omologazione e vecchia delle strumentazioni da sub.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sete post-pizza? Ecco il perché e come ovviare al problema

  • Paura in pieno giorno: tre esplosioni in pochi secondi. Sventrata una casa, fermato proprietario

  • Sfida a 200 all'ora: banda di ladri inseguita per oltre 70 chilometri

  • Doppio blitz, armi nascoste e stupefacenti a chili: scattano le manette

  • “Salvato il soldato Paolo”, carabinieri salentini in prima linea nel trasferimento del generale

  • Scoppia una rissa, un 25enne ferito al setto nasale per aver chiamato la polizia

Torna su
LeccePrima è in caricamento