Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Via Catania

Boato a Gallipoli: esplosione in un appartamento di un palazzo

E' successo intorno alle 16,30 in un condominio di via Catania, quasi all'ingresso della città. Sul posto vigili del fuoco anche da Lecce con l'autoscala e carabinieri della compagnia locale

GALLIPOLI – Un incendio, seguito dal fragore di un’esplosione e i vetri volati per aria fino a una trentina di metri di distanza, proprio all'ingresso di Gallipoli. Visti i danni, sembra un miracolo che nessuno ne sia uscito ferito, se non peggio. Ed è il secondo miracolo di giornata, considerando quanto accaduto a Surbo nel cuore della notte. Di certo, non sono mancati momenti di panico e sconcerto, specie nei primi istanti, quando ancora la situazione era fluida e non era chiaro che cosa esattamente stesse avvenendo.

I sanitari del 118 sono arrivati sul posto, ma in sostanza non hanno dovuto effettuare reali interventi. S’è verificato solo qualche comprensibile stato d’agitazione in persone più anziane, fra cui una donna di 78 anni che si trovava al pian terreno del palazzo, il residence “Lo Scoglio” di via Catania, traversa di via Lecce, alle spalle della chiesetta della Madonna del Carmine e con affaccio sul mare.

Erano le 16,30 quando è divampato il rogo in un miniappartamento, al secondo piano. Se si sia trattato di una fuga gas o di altro, saranno le indagini dei carabinieri della compagnia locale a stabilirlo. In queste ore stanno cercando un giovane di 25 anni. In questi giorni vi sarebbe stato lui, da solo, all’interno dell’appartamento di proprietà della famiglia. Secondo alcuni testimoni, sarebbe stato visto uscire in quei momenti dal residence trafelato e impaurito, ma tutto sommato incolume. Ed è proprio su questa circostanza che si stanno sviluppando gli approfondimenti dei militari.

Evidenti i danni provocati, anche osservando dall’esterno. Il fumo è fuoriuscito da finestre e balconi, annerendo parte delle facciate del palazzo. Sul posto è intervenuta immediatamente una squadra dei vigili del fuoco del distaccamento gallipolino, seguita da un’altra arrivata da Lecce con l’autoscala per accedere direttamente dall’esterno. Sul posto, anche agenti del commissariato e polizia locale per regolare la viabilità.

I vigili del fuoco hanno constatato come i danni siano circoscritti al solo appartamento, per il momento inagibile. Vi saranno, in seguito, anche le valutazioni dei funzionati dell’Ufficio tecnico comunale. Nei primi istanti, vari inquilini che si trovavano in quei momenti nel palazzo del rogo e in quelli vicini sono stati fatti evacuare, ma a puro scopo precauzionale. Già un paio di ore dopo stavano facendo rientro nelle abitazioni.

La palazzina è fra quelle di Gallipoli che si ripopolano proprio nel periodo estivo, fra salentini che rientrano per le ferie e turisti. Non molti erano presenti quando è divampato l'incendio, perché ancora al mare. In queste ore si sta cercando di ricostruire al meglio quanto avvenuto per capire cosa vi sia stato all’origine di una tragedia senz’altro sfiorata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boato a Gallipoli: esplosione in un appartamento di un palazzo

LeccePrima è in caricamento