Fermati nella stazione di servizio e accompagnati al porto per espulsione

Due cittadini albanesi, domiciliati a Taviano, destinatari di un provvedimento già dal 9 agosto: il conducente aveva un grammo di cocaina

LECCE – Già destinatari di un decreto di espulsione emesso il 9 di agosto, sono stati accompagnati al porto di Brindisi con provvedimento immediato dopo che gli agenti di polizia li hanno fermati e sottoposti a controllo davanti a una stazione di servizio.

Si tratta di due cittadini albanesi, uno di 40 anni e un altro di 28, domiciliati a Taviano. Erano a bordo di una Renault Clio quando sono stati avvicinati: il conducente due aveva un grammo di cocaina, sostanza che ha dichiarato di assumere saltuariamente. La sua patente di guida è stata ritirata.

Presso il Parco Gondar, inoltre, gli agenti del reparto prevenzione anticrimine hanno denunciato un 19enne del Gambia, S.D., per detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente: aveva cinque grammi di marijuana e uno di cocaina. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

  • Dopo il tamponamento continua la marcia verso casa senza una ruota

Torna su
LeccePrima è in caricamento