Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Estimi catastali, ricorso collettivo accolto dalla Commissione tributaria

La quarta sezione provinciale di Lecce ha accolto il ricorso presentato da 25 contribuenti leccesi che si erano opposti all'aggiornamento degli estimi catastali da parte dell'Agenzia del territorio

LECCE -  La quarta sezione della Commissione tributaria provinciale di Lecce ha accolto il ricorso presentato da 25 contribuenti leccesi che si erano opposti all’aggiornamento degli estimi catastali da parte dell’Agenzia del territorio su input dell’amministrazione comunale.

A sottolineare l’importante decisione, che riguarda per la prima volta in Italia un’azione collettiva intrapresa da più contribuenti che hanno impugnato con un unico ricorso altrettanti avvisi di accertamento, è Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei diritti, il quale si ritiene soddisfatto per avere optato verso il ricorso collettivo, piuttosto che per la  “presentazione in massa di migliaia ricorsi individuali per la medesima questione di diritto, tanto da far pensare ad un vero e proprio business dei ricorsi”.

“Ciò che ci preme sottolineare - spiega Giovanni D’Agata - al di là dell’ennesima prova dell’illegittimità degli atti di accertamento in serie per l’aggiornamento degli estimi catastali a Lecce, è che l’accoglimento del primo ricorso collettivo tributario in Italia, che conferma in concreto quanto sostenuto dalla Cassazione con la sentenza numero 4490 del 22 febbraio 2013, apre la strada alla possibilità di intraprendere analoghe azioni per questioni simili che dovessero presentarsi in futuro e che riguardano ragioni di diritto comuni in un settore del diritto, quale quello processuale tributario, nel quale sino ad oggi si riteneva inammissibile il ricorso cumulativo”.

I ricorenti sono stati assistiti dagli avvocati Francesco D’Agata e  Maurizio Villani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estimi catastali, ricorso collettivo accolto dalla Commissione tributaria

LeccePrima è in caricamento