Cronaca Via San Cesario

"Un euro per il carrello?" Cliente si rifiuta e lui inveisce con violenza

Denunciato dalla polizia un nigeriano di 30 anni che avrebbe preteso la moneta da un cliente dell'Eurospin di via San Cesario, che gli ha detto no. Improvvisa la reazione dell'aggressore, che gli si è scagliato contro

Infophofo.it

 

LECCE – Si raccatta quel che si può, anche quel solo euro che s’infila nel carrello della spesa. E un nigeriano di 30 anni aveva pensato di liberare i carrelli infilati uno dietro l’altro nel parcheggio dell’Eurospin di via San Cesario, per poi presentarsi dai clienti chiedendo 1 euro per la consegna. Una specie di servizio fai da te che però gli è costata una denuncia per lesioni, resistenza, minacce a pubblico ufficiale e possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.

Tutto è accaduto perché un cliente si era rifiutato di pagare al nigeriano quella “tassa”. Improvvisa la reazione del 30enne, che per tutta risposta si è scagliato contro lo sfortunato procurandogli lesioni giudicate guaribili, a detta dei medici, in sette giorni. Quando sul posto sono giunti gli agenti della volanti, il giovane è stato trovato in possesso di un filo di ferro della lunghezza di 20 centimetri circa, che utilizzava per sbloccare i carrelli della spesa.  Non solo. Oltre a usare la mani, avrebbe poi proferito frasi ingiuriose nei confronti del cliente e dei poliziotti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un euro per il carrello?" Cliente si rifiuta e lui inveisce con violenza

LeccePrima è in caricamento