menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uccel di bosco dopo il permesso per le festività, snidato dai poliziotti

Daniele Buono, 45enne di Casarano, il 26 dicembre non aveva fatto rientro presso una comunità di Potenza, dov'era ai domiciliari

CASARANO – Approfittando di un permesso speciale per le festività, ne aveva abusato. Ai domiciliari presso una comunità di Potenza, dove stava scontando la sua pena, non voleva tornarci, preferendo l’aria di casa sua, a Casarano. Ma a snidare Daniele Buono, 45enne, ci hanno pensato gli agenti di polizia del commissariato di Taurisano che, ieri pomeriggio, l’hanno rintracciato e arrestato, portandolo in carcere, a Borgo San Nicola, in attesa della direttissima. L’uomo risponde di evasione.

L’allarme è scattato lo scorso 26 dicembre. Buono, a Santo Stefano, non ha fatto rientro in Basilicata. E per un po’, è riuscito a farla franca, oltrepassando anche capodanno. Una volta controllati ed esclusi i suoi possibili nascondigli, i poliziotti hanno quindi predisposto un servizio di appostamento nelle vicinanze dell’abitazione. E quando, ieri, sono stati certi che il ricercato si trovasse all’interno, è scattata la trappola.

Non potendo contare sulla collaborazione della moglie, i poliziotti hanno escogitato un piano che tenesse conto della conformazione dell’abitazione, per bloccare tutte le vie di fuga. E così è stato. Quando Buono si è accorto che l’attendevano all’esterno, ha tentato di fuggire scavalcando il balcone dalla parte retrostante. Ma qui si è trovato la strada sbarrata da un agente.

Buono, nel luglio scorso, ha patteggiato quattro anni per rapina, con un complice, perpetrata nel maggio precedente ai danni di un supermercato di Casarano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento