rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca

Master post laurea proposti a 7mila e 500 euro, nonostante fosse una onlus: maxi evasione, due indagati

In due sono stati denunciati a seguito di un’attività investigativa svolta dalla guardia di finanza. Un’associazione culturale leccese non avrebbe dichiarato al fisco introiti per un milione e 300mila euro negli anni compresi fra il 2019 e il 2021, redditi incassati anche con la proposta di offerta formativa nel programma “Pass laureati”

LECCE – Anche il Terzo settore nella rete dei controlli delle fiamme gialle. Associazione culturale nella forma, nella sostanza un notevole giro d’affari, con master proposti a 7mila e 500 euro. Due indagati per la onlus accusata di un’evasione fiscale pari a un milione e 300mila euro. Una organizzazione con sede a Lecce, dedita alle attività culturali di formazione e promozione, secondo la guardia di finanza del comando provinciale non avrebbe dichiarato al fisco gli introiti relativi agli anni di imposta 2019 e 2021.

Nell’ambito dell’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Lecce, il rappresentante legale e l’amministratore di fatto della onlus sono stati denunciati. Si tratta di un 66enne di Cavallino e di un 64enne di Copertino, nei cui confronti sono scattate le ipotesi di reato di omessa dichiarazione, poiché l’imposta evasa è stata quantificata dai finanzieri in oltre 330mila euro, ben oltre la soglia che fa scattare la punibilità penale in ambito tributario.

L’attività investigativa si è basata sull’analisi contabile dei documenti, tramite i quali i militari delle fiamme gialle hanno accertato come la vita associativa fosse in realtà concentrata nelle mani delle due figure verticistiche, al momento indagate. Stipendi e premi di produzione sarebbero stati distribuiti in maniera discrezionale e soggettiva da parte dell’amministratore, così come il noleggio di strumentazione avrebbe superato di gran lunga il reale valore di mercato. Ma il business dell’associazione culturale sarebbe passato anche dalla proposta di offerta formativa destinata ai laureati, nell’ambito del programma “Pass laureati”, un sistema di agevolazioni fiscali sostenuto dalla Regione Puglia: master al costo di 7mila e 500 euro, appunto, dietro la facciata fiscale di una onlus, ma comportandosi presumibilmente come un’impresa a tutti gli effetti.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Master post laurea proposti a 7mila e 500 euro, nonostante fosse una onlus: maxi evasione, due indagati

LeccePrima è in caricamento