Cronaca

Evasione e lavoratori in nero, controlli della finanza

I militari di Tricase hanno segnalato una società di San Cesario, titolare di un supermercato, per non aver presentato le dichiarazioni e un'altra di Specchia che opera nel comparto dell'abbigliamento

finanz

SAN CESARIO - Attraverso l'incrocio dei dati fiscali, i militari della guardia di finanza di Tricase hanno individuato una società che gestisce un supermercato a San Cesario, ritenuta responsabile di evasione totale. La ditta, di cui risulta titolare un 24enne, avrebbe omesso di presentare le dichiarazioni relative a circa 2 milioni di ricavi, la stessa cifra come base imponibile per l'Irap e poco più di 200 mila euro di Iva. L'ispezione fiscale si è concentrata per lo più sull'anno di imposta 2009. La tenenza di Tricase è da mesi impegnata nella verifica delle attività relative alla distribuzione alimentare.

In un'azienda di abbigliamento di Specchia lavoratori in nero ed irregolari.

Sono stati sempre i militari di Tricase condurre un'attività di controllo in un'azienda di Specchia. attiva nel comparto dell'abbigliamento che dal 2009 al 2011 ha impiegato numerosi lavoratori irregolari e "in nero". I finanzieri, anche attraverso le informazioni acquisite a colloquio con le persone trovate al lavoro il primo giorno di ispezione, hanno potuto ricostruire il quadro dell'evasione fiscale e contributiva.

Al termine dell'indagine sono stati scoperti quattordici lavoratori "in nero", quattordici lavoratori "irregolari", l'omessa comunicazione preventiva di instaurazione del rapporto di lavoro, sempre per quattordici lavoratori, ritenute non operate e non versate per 6 milioni e 657 mila euro, iva non versata per quasi 20 mila euro e Irap non versata per mille e 600 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evasione e lavoratori in nero, controlli della finanza

LeccePrima è in caricamento