Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Due milioni di euro non dichiarati al fisco. Padre, madre e figlia nei guai

I militari della guardia di finanza di Otranto hanno denunciato un imprenditore di Calimera per dichiarazione infedele, riferita agli anni 2008, 2009 e 2011. Durante le indagini sono emerse operazioni effettuate con una sala giochi appartenente alla moglie, e un agriturismo intestato alla figlia

La guardia di finanza (Foto di repertorio)

CALIMERA  - Un’intera famiglia di evasori è stata scoperta dai militari della guardia di finanza di Otranto, guidati dal tenente Andrea De Gennaro. Oltre 2milioni di euro, la somma complessiva non comunicata dai tre componenti, i quali hanno in questo modo sottratto  230mila euro di Iva alle casse dello Stato.

La verifica nei confronti di un imprenditore agricolo è partita dalla scoperta che l'uomo, titolare di un'azienda agricola di Calimera, aveva applicato il regime fiscale semplificato e dichiarato redditi troppo bassi rispetto al cospicuo patrimonio immobiliare di cui era in possesso.  I controlli hanno, inoltre, fatto emergere diversi affari con società operanti in altri settori, ma sempre riconducibili alla moglie e alla figlia.

La prima gestisce, infatti, un bar e sala giochi nello stesso comune grico, la seconda un agriturismo. Ma ad essere deferito è stato soltanto l’uomo, con l’accusa di dichiarazione infedele relativa agli anni 2008, 2009 e 2011, per imposte evase di una somma superiore ai 50mila euro. Per cifre inferiori scatta, invece,  una sanzione amministrativa ma non la denuncia. Complessivamente, al termine dell’indagine condotta dai militari delle fiamme gialle idruntini, è emerso che i tre avrebbero omesso di dichiarare, precisamente, ricavi pari a 2 milioni e 147mila e 480 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due milioni di euro non dichiarati al fisco. Padre, madre e figlia nei guai

LeccePrima è in caricamento