Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

Non dichiara ricavi per tre milioni e mezzo di euro. Nei guai una società edile

Una ditta con sede a Lecce, e con altre tre filiali in provincia, è incappata nei controlli della guardia di finanza. Nel 2008, 2010 e 2012, non ha comunicato i propri importi, sottraendoli alla tassazione. Immediata la segnalazione all'Agenzia delle entrate, che provvederà a riscuotere le imposte evase

Foto di repertorio

LECCE – Le fatture emesse dopo i lavori erano regolari. Al momento opportuno,  gli amministratori "dimenticavano" di dichiarare gli importi ricavati. Non è accaduto in una sola occasione, bensì nel 2008, nel 2010, 2012 e anche durante l’anno in corso. Una somma di circa tre milioni e mezzo di euro è stata praticamente nascosta al fisco da una società edile, evitando la tassazione dell’Iva per oltre 89mila euro.

A scoprirlo, i militari della guardia di finanza di Lecce i quali hanno eseguito alcuni controlli sia nella sede legale della società, collocata nel capoluogo salentino, sia negli uffici delle altre tre filiali sparse nella provincia. Oltre a rilevare la documentazione contabile, i militari delle fiamme gialle hanno anche effettuato un sopralluogo nell’abitazione del legale rappresentante dell’azienda, un uomo di 40 anni, originario di Lecce, per rintracciare altri preziosi dati, extracontabili, utili alla dettagliata ricostruzione delle somme evase.

Il verbale e la documentazione è stata inviata all’Agenzia delle entrate che completerà il lavoro investigativo avviato dagli uomini della guardia di finanza, coordinati dal capitano Laura Patriarca, per accertare e riscuotere le relative imposte sottratte al fisco, che saranno versate in un secondo momento nelle casse dello Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non dichiara ricavi per tre milioni e mezzo di euro. Nei guai una società edile

LeccePrima è in caricamento