Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Evasione paratotale su base imponibile di 10 milioni

Verifiche della guardia di finanza su una società che gestisce supermercati nel Basso Salento. Omesse le dichiarazioni per le imposte dirette e l'Irap. Usato anche un credito d'imposta inesistente

controlli

TRICASE - Un'evasione fiscale paratotale per una base imponibile di circa 10 milioni di euro è stata scoperta dalla guardia di finanza di Tricase nei confronti di una società che gestisce sei supermercati nella zona del Basso Salento. L'attenzione delle fiamme gialle, nell'abito di una serie di controlli nel comparto della distribuzione alimentare, si sono concentrate sulle dichiarazioni dei redditi ai fini Iva, imposte dirette e Irap.

La società in questione, secondo l'incrocio dei dati fiscali, ha omesso di presentare la documentazione relativa alla tassazione diretta e a quella regionale per le attività produttive per l'anno di imposta 2009, per la quale è prevista un'aliquota del 4,82 per cento. La base imponibile, in entrambi i casi, è di circa dieci milioni di euro. Ma ai finanzieri è risultato anche che la ditta abbia utilizzato un credito di imposta pari a oltre 64 mila euro, che però sarebbe inesistente. In questo caso l'evasione è da considerarsi paratotale, perché relativa a più del 50 per cento del giro di affari del soggetto contribuente. Il legale rappresentate della società è stato segnalato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evasione paratotale su base imponibile di 10 milioni

LeccePrima è in caricamento