Cronaca

Ricavi nascosti per 50mila euro: segnalato il gestore di un lido

I finanzieri della compagnia di Otranto hanno segnalato all'Agenzia delle entrate il titolare di una società per un'irregolarità riscontrata nel triennio periodo che va dal 2010 al 2012. Evasa Iva per tremila euro

LECCE – Una società che gestisce uno stabilimento balneare avrebbe sottratto a tassazione ricavi per oltre 50mila euro, nel periodo d’imposta che va dal 2010 al 2012. Contestualmente la ditta, con sede a Melendugno, avrebbe evaso l’Iva per circa tremila euro.

Per ricostruire il reddito non dichiarato, i militari della guardia di finanza di Otranto, si sono avvalsi anche delle dichiarazioni rese in contraddittorio dal titolare e della valutazione di alcuni fattori che caratterizzano l’attività sottoposta a verifica: le attrezzature specifiche, i servizi complementari, l’ubicazione dello stabilimento, il sistema tariffario, i settori climatici.

Al termine degli accertamenti, il titolare è stato segnalato all’Agenzia delle entrate come "paraevasore" totale per aver violato le norme tributarie sia per aver omesso la presentazione delle dichiarazioni sia per quanto riguarda le imposte dirette che per quanto concerne l’Iva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricavi nascosti per 50mila euro: segnalato il gestore di un lido

LeccePrima è in caricamento