rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Trovati negli uffici interni / Stadio / Viale della libertà

Due ordigni artigianali nell’ex Lidl, uno entrato parzialmente in funzione

La scoperta avvenuta casualmente a Lecce nel corso di un sopralluogo periodico di personale inviato dalla proprietà. Sul posto gli artificieri dell'Arma. Mistero sugli autori del gesto e sul movente

LECCE – Due ordigni incendiari artigianali, realizzati usando bombole di piccole dimensioni, collocati appositamente per provocare danni negli uffici interni del supermercato chiuso ormai dal lontano 2019.

Una ha funzionato, anche se solo parzialmente, e ha causato un annerimento di una parete, l’altra no e questo ha forse limitato la portata delle lesioni strutturali (non manca all’interno materiale infiammabile), in una vicenda che resta di una certa gravità, per quanto al momento ammantata di mistero.

La struttura in questione è quella di viale della Libertà che ha ospitato un esercizio della catena Lidl, fino al giorno in cui non si è presentato un problema legato alla destinazione d’uso del lotto sul quale era stata costruita, con tanto di carte bollate e sentenza finale del Consiglio di Stato (qui l’ultimo articolo riepilogativo della vicenda), in seguito alla quale si è aperto un contenzioso con il Comune di Lecce.

Ma chi ha collocato quegli ordigni negli uffici interni, dopo essere entrato di soppiatto, e a quale scopo? Difficile per ora abbozzare ipotesi. Sul caso indagheranno i carabinieri del Nucleo investigativo. Per ora, hanno svolto un sopralluogo gli artificieri del Comando provinciale che procederanno alla loro distruzione, come da disposizioni dell’autorità giudiziaria.

La scoperta è avvenuta nel primo pomeriggio di oggi, in maniera casuale, nel corso di controlli periodici effettuati da personale inviato dalla proprietà, visto e considerato che quella struttura, ovviamente, fa gola anche ai ladri per furti di rame e altro materiale in qualche modo appetibile, come avviene non di rado per gli edifici in disuso. Ma, in questo caso, si è scoperto qualcosa di più serio, dell’intrusione di qualche malintenzionato.

L’intervento si è concluso con il sopralluogo degli artificieri per la disarticolazione degli ordigni artigianali. Difficile stabilire quando, per l’esattezza, vi sia stata l’ingresso dei malintenzionati, considerando l’assenza di telecamere.

LeccePrima è anche su Whatsapp. Seguici sul nostro canale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due ordigni artigianali nell’ex Lidl, uno entrato parzialmente in funzione

LeccePrima è in caricamento