Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Piazza Regina Margherita

Fallisce colpo nel deposito giudiziario, ma saccheggiata tabaccheria

Ladri ancora una volta in azione fra Lecce e hinterland. Sulla via di Villa Convento due malviventi sono fuggiti dopo essere stati sorpresi nell'autofficina "De Cicco". Indagini su uno scooter trovato nelle vicinanze. A Trepuzzi furto di sigarette, soldi e gratta e vinci

LECCE – C’è stato parecchio lavoro, fra la tarda serata di ieri e l’alba di oggi, per polizia e carabinieri, a Lecce e nell’hinterland, per una serie di furti ideati, ma non tutti comunque riusciti. Resta però alta l’attenzione, perché il fenomeno sembra in aumento negli ultimi mesi e riguarda davvero ogni tipologia di attività, come dimostra quanto avvenuto intorno alle 22,10 di ieri, quando due individui hanno tentato di perpetrare un furto all’interno dell’autofficina “De Cicco”, che opera anche come soccorso stradale e funge da deposito giudiziario, lungo la provinciale che collega Lecce alla frazione di Villa Convento.

I due forse pensavano che non vi fosse nessuno, a quell’ora, e invece le loro sagome sono state notate da un dipendente. Vistisi ormai scoperti, a quel punto, con una certa agilità, hanno scavalcato il poderoso muro di cinta (evidentemente, allo stesso modo erano entrati poco prima), dandosi alla fuga in mezzo alle campagne, approfittando del buio pesto della zona.

L’uomo ha avvisato il titolare e sul posto è intervenuta anche una volante di polizia. La perlustrazione non ha portato a scovare i due, ormai fuggiti chissà dove, ma ha comunque permesso di fare una scoperta. In via Maria Caniglia, una stradina nelle vicinanze che incrocia la provinciale, appoggiato a un muro, c’era uno scooter Piaggio Liberty apparentemente abbandonato. Che fosse il mezzo usato in origine dai due per raggiungere una località così fuori mano?

Questo, per ora, non è assolutamente chiaro. Innanzitutto, quello scooter non risulta rubato, o quantomeno non sono state sporte denunce al riguardo. Il mezzo è sprovvisto di assicurazione, ma il proprietario non è stato rintracciato, perché non sembra risiedere all’indirizzo raggiunto dalla polizia. Sono al momento dunque ancora in corso altri accertamenti.           

E’ invece andato a compimento il colpo che ignoti, e non si sa quanti perché non vi sono telecamere, hanno messo in atto fra la notte e l’alba di oggi a Trepuzzi, in piazza Regina Margherita. Qui, i ladri hanno forzato la grata posta a riparazione della porta d’ingresso della tabaccheria di Fernanda Surrente, facendo bottino pieno.

Al momento non è stato formalizzato un ammontare preciso, ma il danno dovrebbe essere di qualche migliaio di euro, perché vanno annoverate stecche di sigarette, i biglietti della lotteria istantanea “gratta e vinci” da 5 euro e l’incasso serale del lotto. Sul posto, per le indagini, questa mattina si sono recati i carabinieri della stazione locale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fallisce colpo nel deposito giudiziario, ma saccheggiata tabaccheria

LeccePrima è in caricamento