Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Litorale

Fanno esplodere con la "marmotta" lo sportello bancomat: banda in fuga con 10mila euro

Il colpo è stato messo a segno nella notte, ai danni dello sportello automatico della Banca Popolare Pugliese di Casalabate. Indagano i carabinieri

I danni arrecati dai malviventi allo sportello

CASALABATE (Squinzano) – Nuovo assalto al bancomat nella notte: malviventi fanno saltare lo sportello gestito dalla Banca popolare pugliese a Casalabate, la marina di Squinzano, utilizzando la solita tecnica della polvere esplodente "iniettata" nelle fessure del forziere. Il sistema di allarme si è immediatamente attivato, richiamando le forze dell'ordine e il personale dell'istituto di vigilanza privata "La Folgore" sul posto.

L’episodio nel cuore della notte, intorno alle 3 e mezzo. I componenti della banda - tre quelli immortalati, ma vi sarebbe un quarto complice rimasto alla guida di un'autovettura - si erano già dileguati con alcune banconote: il bottino è in fase di quantificazione. Nel corso della mattinata è infatti giunto, da Milano, il direttore dell'istituto di credito per contare i danni: si parla di circa 10mila euro. 

Se il colpo fosse stato messo a segno il mese entrante, le conseguenze sarebbero state peggiori.  Durante i mesi estivi, infatti, lo sportello automatico è usato di frequente, per via della presenza dei villeggianti edè dunque maggiormente carico di banconote.  Nel resto dell'anno, invece, le operazioni sono di numero inferirore e il denaro custodito all'interno non raggiunge numeri notevoli. Inoltre, anche gli stessi danni arrecati alla struttura sono ingenti.

Sul posto, i carabinieri della stazione di Squinzano, guidati dal luogotenente Giovanni Delli Santi, per eseguire le indagini sotto il coordinamento della compagnia di Campi Salentina. I militari hanno già recuperato i filmati dal sistema di videosorveglianza di cui è dotato lo sportello. I fotogrammi sono già nelle mani degli inquirenti, sebbene gli "occhi elettronici" siano stati parzialmente oscurati da una bomboletta spray. La vettura utilizzata dalla banda, questo il sospetto del quale si cerca ora conferma, sarebbe un'Audi. Con ogni probabilità, la stessa utilizzata per colpire altri sportelli nelle scorse settimane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fanno esplodere con la "marmotta" lo sportello bancomat: banda in fuga con 10mila euro

LeccePrima è in caricamento