Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Farmacia comunale a Surbo, tutto regolare per il Tar. Respinto ricorso dell'Ordine

La seconda sezione del Tar di Lecce, con sentenza numero 2647/2015, ha nel merito definitivamente respinto il ricorso con cui l’Ordine dei farmacisti di Lecce aveva ritenuto che il Comune di Surbo fosse decaduto dal diritto di prelazione in precedenza esercitato nei confronti della terza sede farmaceutica prevista sul proprio territorio

LECCE – La seconda sezione del Tar di Lecce, con sentenza numero 2647/2015, ha nel merito definitivamente respinto il ricorso con cui l’Ordine dei farmacisti di Lecce aveva ritenuto che il Comune di Surbo fosse decaduto dal diritto di prelazione in precedenza esercitato nei confronti della terza sede farmaceutica prevista sul proprio territorio, poi assegnata in gestione alla società a partecipazione pubblico-privata denominata farmacia comunale Surbo srl.

Il Tar ha motivatamente riconosciuto che il Comune di Surbo, rappresentato in giudizio dal Professor Ernesto Sticchi Damiani, aveva legittimamente e per tempo adottato tutti i provvedimenti di competenza. Pertanto giustamente la Regione Puglia non aveva assunto alcun atto di natura decadenziale nei suoi confronti poiché lo stesso Comune, una volta esercitato il diritto di prelazione sulla sede farmaceutica, si era poi correttamente attivato, avviando conformemente a legge le relative procedure di scelta del socio privato della società mista che ne ha in seguito assunto la gestione.

Tale pronuncia, ponendosi nel solco di quanto già in precedenza anticipato in sede cautelare riguardo tale vicenda dallo stesso Tar, ma anche dal Consiglio di Stato, ribadisce dunque la piena correttezza e tempestività dell’operato dell’amministrazione comunale di Surbo nell’aver assunto ogni iniziativa e determinazione utile al fine di permettere alla cittadinanza di fruire di un ulteriore esercizio farmaceutico sul proprio territorio, gestito in compartecipazione pubblica unitamente al socio privato di minoranza,. Fernando Casciaro rappresentato in giudizio dagli avvocati Pietro e Luigi Quinto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Farmacia comunale a Surbo, tutto regolare per il Tar. Respinto ricorso dell'Ordine

LeccePrima è in caricamento