rotate-mobile
Cronaca Stadio / Via Pitagora

Ignoti esplodono pallini dal fucile ad aria compressa: colpiscono vigilessa durante posto di controllo

L’episodio a Lecce nel tardo pomeriggio. Qualcuno ha indirizzato i pallini verso l’agente della polizia locale, colpendola tra braccio e clavicola, provocandole del forte dolore ma fortunatamente non gravi conseguenze

LECCE – Un normale posto di controllo in città. E qualcuno, probabilmente dall'abitacolo di un veicolo, o forse dalla finestra di una delle palazzine, imbraccia un fucile ad aria compressa ed esplode pallini in strada. Uno raggiunge la parte superiore del braccio di un’agente della polizia locale. E’ accaduto nel tardo pomeriggio di oggi, intorno alle 18,30, in via Pitagora, nella zona di Piazzale Settalacquare. La vigilessa, di una quarantina di anni, madre di due figli, è stata colpita quasi all'altezza della clavicola, ma senza fortunatamente rimediare ferite. Si trovava in compagnia di alcuni colleghi per un ordinario presidio di controllo.

Raggiunta dagli operatori del 118, allertati immediatamente dagli altri agenti, è stata visitata: ha riportato un forte dolore all’arto superiore e uno stato di agitazione dovuto all’improvviso spavento. Un epilogo felice, se si pensa che un pallino del genere avrebbe potuto per esempio colpirla all’occhio. Sul posto, intanto, oltre a un’altra pattuglia da viale Rossini, sono anche giunti i carabinieri del Nucleo radiomobile della compagnia leccese per le indagini. La raffica di pallini sarebbe partita presumibilmente da un'auto in corsa, ma non è escluso che possa essere giunta da uno degli appartamenti dell'isolato.  I filmati delle videocamere di sorveglianza sono già finiti nelle mani dei militari dell’Arma e serpeggerebbero già i primi sospetti su alcuni individui.

Messaggi di solidarietà alla vigilessa colpita arrivano intanto dai concittadini, da Palazzo Carafa e soprattutto dal comandante della polizia locale leccese, il colonnello Donato Zacheo, il quale ha dichiarato: ”Esterrefatto per quanto accaduto alla mia collega durante dei semplici controlli  in città. Noi andremo avanti per la nostra strada, lavorando come sempre per difendere la legalità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ignoti esplodono pallini dal fucile ad aria compressa: colpiscono vigilessa durante posto di controllo

LeccePrima è in caricamento