Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Tragedia sfiorata al culmine della lite: uomo ferito alla testa con fiocina

Un raptus di gelosia potrebbe essere all'origine del diverbio, al campo Panareo, terminato con un gesto che avrebbe potuto avere conseguenze molto più gravi. La vittima se la caverà con 30 giorni di prognosi

LECCE – Sebbene del mare non ci fosse nemmeno l’odore, la fiocina non mancava. E l’attrezzo da pesca è stato il protagonista involontario di una lite tra due uomini scoppiata nel pomeriggio nel campo  Panareo - dove vivono molte famiglie di etnia rom -, forse a causa di un raptus di gelosia. Sta di fatto che la persona che ha avuto la peggio si è presentata al pronto soccorso dell’ospedale “Vito Fazzi” con la fiocina conficcata nella parte laterale della testa, sopra l’orecchio sinistro.

I medici hanno estratto la fiocina per poi procedere alla Tac per verificare l’eventuale interessamento di parti vitali. Per fortuna l’esito dell’esame è stato negativo e per il malcapitato la prognosi è stata definita in 30 giorni. La sua “colpa” potrebbe essere stata quella di essersi intrattenuto con la moglie dell’altro per un lasso di tempo giudicato, evidentemente, eccessivo.

Le indagini sull’episodio sono affidate ai carabinieri della stazione di Santa Rosa. L’obiettivo è quello di identificare quanto prima il responsabile del ferimento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia sfiorata al culmine della lite: uomo ferito alla testa con fiocina

LeccePrima è in caricamento